Calciomercato in tempo reale

L'Accademia non si nasconde, obiettivo Eccellenza

Bonan catechizza il gruppo
Bonan catechizza il gruppo
- 43206 letture

Si è ritrovata domenica mattina sul sintetico di casa a Santa Cristinetta l'Accademia Borgomanero 1961 di Roberto Bonan, per un avvio stagionale a ranghi non ancora completi. La squadra rossoblu, unica rappresentante in questa stagione della cittadina agognina, non nasconde le sue velleità di alta classifica in un raggruppamento che la vede partire tra molti favori del pronostico, anche per via di una campagna acquisti che ha portato a Borgomanero alcune stelle che non avrebbero sfigurato neanche con la squadra ripescata in Eccellenza. "E' una stagione in cui abbiamo tutto da perdere - confessa Bonan prima dell'avvio dei lavori - e non potrebbe essere altrimenti, visto come si è mossa la società in questa estate di mercato. Dopotutto non possiamo nasconderci con questa rosa, sicuramente dovremo competere per la prima posizione anche se vedo un campionato per niente facile, dove non avremo solamente il Città di Verbania, che come noi si è mossa bene in sede di mercato, come antagonista ma dove ci saranno tante altre realtà che potranno dare fastidio. Cito ad esempio il Fulgor Valdengo oppure l'Oleggio, che hanno fatto delle buone squadre e che sono anche ben allenate, ma non voglio neanche dimenticare squadre come la Castellettese. Fortunatamente il ripescaggio del Piedimulera in Eccellenza ci ha tolto un altro cliente che sarebbe stato molto scomodo. Abbiamo la consapevolezza che sarà una stagione importante, che tutti ci indicano come favoriti e quindi ci aspetteranno al varco ad ogni giornata, ma al tempo stesso abbiamo la responsabilità di tenere i piedi ben piantati per terra perché la stagione va giocata e nulla dovrà essere dato per scontato; l'obiettivo è quello di riportare interesse in città e questo si potrà fare solo attraverso i risultati".

E' un progetto, quello dell'Accademia Borgomanero, che sta crescendo in maniera decisa ma seguendo i tempi giusti, senza il passo più lungo della gamba: probabilmente gli agognini già in questa stagione avrebbero potuto essere inseriti nel roster dell'Eccellenza ma in società si è scelto di salire uno scalino alla volta, trovando in Bonan un appoggio convinto: "Sono certo che avremmo potuto far bene anche in Eccellenza inserendo qualche pedina ulteriore, non ovviamente essendo competitivi per i massimi livelli ma cercando di posizionarci in un ambito di metà classifica. La società tuttavia ha scelto di operare in maniera diversa e io sono convinto della bontà del lavoro che si sta facendo; abbiamo una dirigenza che pensa prima al bene della squadra che al proprio tornaconto personale, che non cerca pubblicità per la propria persona ma mette davanti a tutto altri valori, un qualcosa che è assolutamente condivisibile".

Programmati i primi step che saranno le amichevoli con La Biellese (al "Lamarmora" il 13), contro il Verbania (il 17 a Borgomanero), la Romentinese & Cerano (ancora a Borgomanero il 20) e infine la Sestese il 23.

Carmine Calabrese