L'angolo de La Trecatese - Fermata in casa la capolista

La Trecatese 2017-18
La Trecatese 2017-18
- 41299 letture

Con una prestazione tutto cuore in una domenica soleggiata La Trecatese riesce di battere di misura la capolista Rmantin, avvicinandosi così alle prime posizioni della graduatoria in una classifica decisamente corta in cui, nello stretto spazio di sei punti, ci sono tutte le squadre del girone B di Seconda categoria.

La squadra di Bonalumi si presenta all'appuntamento schierando dal primo minuto il difensore Rrotaj, al rientro dopo diverse partite di assenza. La gara fin dalle prime battute si incanala nell'alveo del tatticismo e, ad eslcusione di qualche sortita offensiva su entrambi i fronti, è l’equilibrio ad essere l’ago ella bilancia del match fino agli ultimi minuti del primo tempo quando i padroni di casa vanno vicini al vantaggio: prima è Scalvini che su assist di Semilia non riesce a realizzare, poco dopo Rrotaj da due passi calcia sopra la traversa.

Nella ripresa La Trecatese prende decisamente in mano il pallino del gioco e al 16' è Re, su assist dell'onnipresente Scalvini, a trafiggere in diagonale il portiere ospite per il gol del vantaggio, che resterà l'unico della partita. Nell’ultima mezz’ora La Trecatese controlla il gioco con autorevolezza lasciando poco spazio ad un Rmantin apparso in chiara difficoltà; solamente Paglino su punizione penserà ad impensierire la difesa di casa ma la deviazione dell'ex Signorelli metterà una pezza. Nel finale mischia furibonda in area trecatese senza però esito: il risultato premia una squadra ben messa in campo e solida in tutti i reparti.

Nel dopo gara è soddisfatto il Direttore sportivo trecatese Roberto Bonalumi: "La squadra ha reagito bene in un momento altalenante della stagione, sfoderando una prova di sacrificio e sofferenza; la partita non è stata bellissima, sia dal punto di vista del gioco che per quello della fluidità, ma in partite come quelle con il Rmantin serve saper soffrire, gestire e pungere al momento giusto ed esattamente quello che abbiamo fatto: dopo il gol di Andrea Re era giusto aspettarsi una reazione degli avversari ed era fondamentale difendere, con ordine ed equilibrio, portando a casa il risultato. In generale ottima prova, dobbiamo dire bravi ai ragazzi ed andare avanti così".

Andrea Nicolini