Lo Sparta dei Millenials fallisce l'appuntamento di Coppa

L'avvio di gara
L'avvio di gara
- 38727 letture

Che Zanardi consideri il cammino di Coppa alla stregua di un laboratorio in cui testare i tanti ragazzi della "cantera" spartana lo si capisce subito leggendo la formazione bianconera, che in alcuni frangenti della ripresa conta addirittura sette ragazzi nati nel nuovo secolo contemporaneamente in campo. Va da sé quindi che non contasse poi molto il risultato, anche se i cuneesi della Santostefanese hanno impiegato più di un'ora per trovare con Dispenza la rete che ha regalato loro la vittoria. 

Timidezza Lo sparuto pubblico intervenuto a Borgolavezzaro per seguire la gara di Coppa dei novaresi non si deve certo spellare le mani in un primo tempo in cui le due squadre fanno di tutto per non regalare emozioni. La prestazione dei novaresi, che non è certo da buttare ma che si scontra irrimediabilmente con quella mancanza di malizia tipica in chi deve ancora compiere la maggiore età, si scontra con un atteggiamento forse troppo remissivo della compagine di Robiglio che tiene in mano il pallino del gioco senza però riuscire ad affondare anche per uno schieramento che isola F. Marchisio in fase avanzata, appoggiato dal solo Dispenza che però non basta a fare breccia nell'attenta disposizione difensiva dei padroni di casa. Al 10' l'unico pericolo cuneese lo crea Lagrasta che deposita sul fondo il buon suggerimento dalla destra di Becolli; sul fronte opposto risponde Boscolo con una bella giocata acrobatica al 16', l'attaccante si aggiusta il pallone senza fargli toccare terra prima di costringere Ceriotti alla parata sul fendente rasoterra. Poi stop, fine delle trasmissioni e tutti negli spogliatoi.

Peccati di gioventù Zanardi allora in avvio di ripresa rivoluziona il suo schieramento inserendo altri quattro 2000 a sostituire i soli uomini di esperienza che la Sparta aveva in campo, puntando tutto sulla freschezza dei suoi interpreti; la Santostefanese non fa invece cambi e cerca di ottenere il successo modificando il suo atteggiamento in campo. Già al 7' il cross rasoterra di Lagrasta, messo in movimento da F. Marchisio, sembra quello buono perché premia l'inserimento di Dispenza che sbuca alle spalle della difesa novarese per timbrare incredibilmente la traversa da non più di cinque metri, a Falconelli immobile. L'errore dell'attaccante cuneese viene però cancellato al 19' quando lo stesso Dispenza scatta con i tempi giusti sul tracciante in profondità di F. Marchisio, resiste alla carica di Fratangeli e fredda il portiere spartano in uscita. Sarà il gol vittoria che gli ospiti proveranno a bissare al 27' quando Delsanto arriverà per primo sulla punizione dalla trequarti battuta da Dispenza senza trovare di testa lo specchio novarese. Tardivo il risveglio della Sparta che nel finale trova però modo di mettere in ambasce la difesa avversaria, lasciando un po' di rammarico per quello che avrebbe potuto essere e che invece non è stato: al 36' Bertolino dalla distanza impegna Ceriotti al difficile intervento basso, costringendolo a concedere angolo; al 39' sarà Manazza a svettare in piena area di rigore facendo fare bella figura al portiere avversario che con tempismo arriva sulla capocciata del prestante attaccante diretta nell'angolino alla sua sinistra. Niente da fare dunque per la Sparta che scenderà in campo mercoledì 8 novembre a Montà d'Alba contro la Montatese.

SPARTA NOVARA-SANTOSTEFANESE 0-1

Rete: 19'st Dispenza.

Sparta Novara (4-2-3-1): Falconelli; Iaria (1'st Fratangeli), Colombara, Antoniotti (1'st Cavagnetto), Fratton; Bianchi, Zanotti (1'st Franzoso); Bertolino, Boscolo (1'st Seye), Miazza (32'st Verzotti); Manazza. A disposizione: Fiallos Valverde. All. Zanardi.

SantoStefanese (4-4-1-1): Ceriotti; Galuppo, Ghione, Chiarlo, Rovetta (17'st Delsanto); Becolli (6'st A. Marchisio), Bortoletto, Rossi, Lagrasta (24'st Conti); Dispenza (28'st Claps); F. Marchisio (32'st Merlano). A disposizione: Amati, Meda. All. Robiglio.

Arbitro: Marinoni di Vercelli.

Note: Ammoniti Fratton, Colombara e Falconelli, tutti della Sparta Novara. La gara è stata giocata al "Comunale" di Borgolavezzaro.

Carmine Calabrese