Messias presenta la sfida con il Borgosesia

Junior Messias
Junior Messias

All'orizzonte c'è il derby con il Borgosesia, che aprirà il 2018 del Gozzano dopo che la compagine di mister Gaburro ha chiuso il 2017 in vetta alla classifica a braccetto con la Caronnese, dando l'impressione di poter avere qualcosa in più dei varesini nel big match vinto proprio al "D'Albertas". E il 2018 porta in dote ai novaresi una nuova freccia nella propria faretra, quel Junior Messias che sembrava destinato alla Serie B con la maglia della Pro Vercelli, negata all'attaccante brasiliano solo per cavilli burocratici che non ne hanno permesso il tesseramento. E che daranno al Gozzano ancora più peso a cominciare proprio dalla sfida ai "cugini" sesiani.

Sul primo sito la società rossoblù concede proprio a Messias la ribalta prima dell'impegno di domenica 7 gennaio. L'attaccante parla del suo ambientamento in casa novarese, che per forza di cose non può essere ancora completato: "Secondo me è ancora un po' presto per parlarne, io sono venuto a Gozzano perché questa società ha già fatto bene anche l'anno scorso e io per ritornare in alto devo cercare di vincere il campionato e secondo me questa è la società che ha fame per farlo e tutti i requisiti per vincere".

Quali le sensazioni dopo una prima parte di stagione vissuta a stretto contatto con la rosa "bicciolana", con la quale Messias ha vissuto anche il ritiro pre-campionato? E' lo stesso giocatore a mettere il punto su quanto vissuto negli scorsi mesi: "Ho imparato tanto in questi cinque mesi in cui mi sono allenato con la Pro Vercelli, sono cresciuto molto e quindi anche quando le cose vanno male  cerco di prendere sempre il buono delle mie esperienze".

Cosa promettere quindi alla tifoseria gozzanese, che aspetta di gustarsi le giocate funamboliche di quello che, per la categoria, è considerato un autentico "craque"? "Il massimo impegno, quello non può mai mancare. Secondo me quando si lavora nel modo giusto si viene sempre ripagati e anche i risultati arrivano quindi cercherò sempre di dare il massimo sia negli allenamenti che nelle partite".

Carmine Calabrese