Novara-Ascoli, Teti: "Tutti in discussione, un giorno per riflettere"

Domenico Teti parla alla stampa
Domenico Teti parla alla stampa

Il primo a parlare in casa Novara dopo l'inopinata sconfitta interna con l'Ascoli è il direttore sportivo Domenico Teti, e le sue sono parole che fanno pensare all'ultima partita della gestione Corini: "Partita difficile da commentare sotto tutti i punti di vista, è l'ennesima sconfitta in casa, abbiamo visto una squadra intimorita e che è uscita dalla partita dopo le due reti. Ci mettiamo tutti in discussione e ci prendiamo una giornata di riflessione per meditare sulla situazione. Se mi riferisco all'allenatore? Tutti noi dobbiamo riflettere: io, i giocatori e l'allenatore. Ci sono dei momenti in cui contano i risultati, questo di oggi va a sommarsi ad una lunga serie di risultati negativi in casa. Io vedo coi miei occhi cosa si prova in settimana e vedo poi i momenti di black-out durante la partita. Io non guardo solo i risultati, ma anche le prestazioni e le prestazioni in questo momento sono altalenanti. La contestazione a fine gara? A volte prendiamo degli applausi, altre fischi: è il nostro mondo e bisogna saperlo accettare. Nel momento in cui un tifoso viene allo stadio per seguirti ha tutto il diritto di dire la sua se non è contento di quello che ha visto, bisogna prendere atto e accettare".

Interpretiamo le parole del direttore come un preludio ad un probabile esonero nella giornata di domani dell'allenatore Eugenio Corini, in sala stampa corre anche voce (o sensazioni personali?) di un addio anche da parte del direttore stesso.

Stefano Calabrese