Puscas, Puscas, Puscas, ben arrivato Novara!!!

Di Carlo fa risorgere il Novara
Di Carlo fa risorgere il Novara

La trasferta di Cittadella è da sempre un crocevia importante per la stagione azzurra, lo dicevo anche durante gli ultimi minuti del match di domenica ricordando il 2 a 2 di inizio 2014 che probabilmente ci ha condannato alla retrocessione perché fossimo tornati a casa con i tre punti sarebbero cambiate tante cose; lasciamo da parte i rimpianti e il passato e concentriamoci sul bel Novara ammirato al “Tombolato”, una formazione che non ha risolto tutti i problemi ma che ha offerto una prestazione di carattere ma anche di qualità in alcuni frangenti e in certe giocate che non vedevamo da tanto, troppo tempo. Dopo il bel gol dell’uno a zero nella seconda parte del primo tempo siamo andati in difficoltà come è anche normale sul campo di una delle formazioni più calde dell’intera cadetteria, l’uno a uno è arrivato anche per demeriti nostri perché non può attraversare l’area di rigore una palla come quella servita da Kouame a Strizzolo; i primi 3-4 minuti della ripresa mi hanno fatto tremare, vedevo lo stesso copione della prima frazione ma la doppietta di Puscas ha cambiato il volto della gara dando ulteriore convinzione agli azzurri che raramente quest’anno avevano segnato in tempi brevi dopo aver subito un gol, dopo il 2 a 1 abbiamo sofferto relativamente poco ma non siamo mai stati pericolosi, il finale all’arrembaggio del Cittadella a sorpresa non è arrivato anzi Puscas ha portato a casa il pallone della partita con la tripletta personale sull’ennesimo assist del migliore in campo Moscati. Tutto risolto quindi? A sentire qualche tifoso la zona play-off è solo questione di tempo, io sono molto più prudente perché sono d’accordo che è un campionato dove tutti possono vincere contro tutti ma allo stesso tempo le formazioni che lottano per la salvezza mi sembrano tutte molto agguerrite e sul pezzo basti pensare alla vittoria del Foggia di ieri sera a Palermo, tre punti che non ci volevano e che hanno permesso ai rossoneri di tornare davanti al Novara; vedete formazioni arrendevoli? Io no e vorrei mettere più punti possibili tra noi e il quint’ultimo posto a cominciare da sabato quando al “Piola” arriva lo Spezia, una compagine che zitta zitta sta facendo un campionato di tutto rispetto ma che deve tornare il Liguria con zero punti. Sabato non ci sono scuse per non venire a sostenere i colori, voglio uno stadio appassionato e caldo, non voglio vedere tifosi che guardano altri tifosi cosa fanno oppure che si mettono in mostra per far vedere che hanno più a cuore le sorti del Novara rispetto ad altri, siamo tutti sulla stessa barca, mettiamocelo in testa una volta per tutte.

Avanti Novara!!!

Marco Dho