Vincono i rimpianti nel big match tra Como e Gozzano

Ancora in vetta il Gozzano
Ancora in vetta il Gozzano

Termina zero a zero il big match del girone A di Serie D, un pareggio che lascia invariata la distanza di due punti tra le due squadre e che rimette in gioco la Caronnese che vincendo si è portata a due punti dai lariani e a quattro dalla capolista Gozzano che ospiterà alla penultima giornata.

Recriminazioni per i padroni di casa costretti a giocare oltre un’ora in dieci ma anche per il Gozzano che non ha sfruttato la superiorità numerica, i tre punti avrebbero di fatto sancito il passaggio in Legapro dei novaresi che invece dovranno verosimilmente vincere tutte e tre le restanti partite per passare di categoria.

Vince l’equilibrio al “Sinigaglia” e il pubblico lariano, oltre 3000 presenti e una bella coreografia che accoglie le due formazioni in campo, la partita è fin da subito equilibrata con soventi capovolgimenti di fronte, al 32’ viene espulso Anelli per un colpo proibito a Segato. Nella ripresa non si vede l’inferiorità numerica e i padroni di casa non rischiano di soccombere anzi a pochi minuti dalla fine Gentile ha la palla della vittoria ma l’arbitro nella circostanza ferma il gioco per un sospetto fuorigioco.

Nelle ultime tre giornate impegni non proibitivi per il Gozzano tra le mura amiche contro Derthona ed Arconatese, in mezzo la trasferta chiave contro la Caronnese. Il Como farà visita all’Olginatese, ospiterà la Varesina e nell’ultimo turno giocherà in trasferta contro la Folgore Caratese.

Marco Dho