Dormelletto, la società non è in smobilitazione

Bigi, confermato sulla panchina
Bigi, confermato sulla panchina

E' un comunicato chiarificatore quello lanciato nelle scorse ore dal Dormelletto in cui si specifica che, nonostante siano molte le voci che danno la società lacuale in procinto di abbandonare la categoria senza tenere dell'ottimo campionato disputato anche in questa stagione, il futuro della squadra sarà ancora in Promozione. 

Il consiglio direttivo, che parla attraverso la voce dell'addetto stampa Luca Vezzù, stigmatizza le false notizie uscite negli ultimi tempi sulla situazione patrimoniale della società, fugando ogni dubbio sui programmi prossimi venturi: "Ci ha dato molto fastidio sentire nell'ultimo periodo che molti addetti ai lavori considerassero conclusa la parabola sportiva del Dormelletto e ci è parso opportuno, prima che queste voci circolassero in modo più ampio, chiarire che la squadra andrà avanti anche nella prossima stagione iscrivendosi regolarmente al prossimo campionato di Promozione, confermando anche Francesco Bigi sulla panchina. Tutto probabilmente nasce dal fatto che è dall'estate che si sente dire che la prima stagione senza il nostro Presidente storico Gabanella sarebbe stato molto difficile, ed in effetti così è stato perché abbiamo dovuto riorganizzarci sia a livello societario che a livello di sponsor, ricontattando tutte le realtà che negli anni ci hanno sempre dato una mano; siamo però riusciti a rimetterci in carreggiata, organizzando anche per quest'anno la "Festa al Campo" che per la società è fondamentale per pianificare la nuova stagione".

Ci saranno tuttavia delle novità a livello societario perché il Presidente di questa stagione, Ivano Castelli, ha rimesso al consiglio la propria carica pur continuando a far parte della famiglia Dormelletto: "Ivano Castelli da tre anni a questa parte è una presenza fissa del consiglio direttivo della società - continua Vezzù - e continuerà a rimanere con noi in questa veste. Il Presidente per la prossima stagione sarà invece Gerardo Pandiscia, una persona di Dormelletto da alcuni anni all'interno del consiglio della squadra che ha accettato di ricoprire questa carica. Stiamo iniziando, come fatto negli anni scorsi, a confermare la struttura della squadra confermando quei giocatori che è qualche anno che sono con noi come Motta, Sciarini, Vezzù, Sacco, Giroldi e Castelli, per poi arricchire la squadra con qualche giovane di qualità. Sappiamo già che perderemo dei cardini come Paliotta, che smetterà, e Conchedda che si è trasferito per lavoro però contiamo di sostituirli con altri elementi di valore".

Carmine Calabrese