Calciomercato LIVE

"Una partita per Zizu", quest'anno la quinta edizione del memorial

Gli Amici di Zizu, tutti in campo
Gli Amici di Zizu, tutti in campo

Sono ormai passati più di quattro anni da quel tragico primo giugno del 2014, quando Simone Zanardi ma per tutti "Zizu", ha lasciato la propria famiglia, i propri amici, vinto da un male incurabile che l'ha portato via troppo presto. Ma per tutti il suo ricordo è ancora vivo, tanto che la partita organizzata in suo onore dal gruppo "Amici di Zizu" è già arrivata alla quinta edizione e continua a coinvolgere ancora tantissime persone, tantissimi amici che vivono una giornata di sport come tanto sarebbe piaciuta a Simone, proprio per onorarne la memoria, e nel contempo essere presenti per fare della beneficenza.

Anche quest'anno l'appuntamento non poteva mancare e puntuale sabato 2 giugno, quasi nell'anniversario della scomparsa di Simone, si è scesi in campo per la prima volta a Cavallirio in una giornata che ha permesso di raccogliere, tra offerte e consumazioni effettuato al centro sportivo dove sono stati allestiti stand con salamelle e quant'altro curate dalla famiglia di Zizu, 3mila euro da devolvere all'AGD Novara, l'associazione onlus che si occupa di aiutare i giovani diabetici: "Anche quest'anno il nostro ritrovo è stato un successo - confermo Igor Seghezzi, uno degli organizzatori dell'evento legato a Zizu - sia in campo dove una trentina di persone si sono alternate per tirare due calci al pallone, che sugli spalti dove si sono raccolte un centinaio di persone. Devo ringraziare la società Cavallirio per averci messo a disposizione la struttura e tutti quelli che, in un modo o nell'altro, sono stati presenti per dare una mano a me, Giuseppe Campone e alla sorella di Zizu Sara per far sì che tutto si potesse svolgere nel migliore dei modi: Tiziana Saccoman, Alessio Scarlata, Alessandro Vesce, Debora Burgio, Edoardo Patti, Matteo Arnoldi e Claudio Partenope. Un ringraziamento particolare va a Luca Galli, per averci messo a disposizione le maglie autografate di alcuni campioni (Dybala, De Sciglio, Galabinov, Dickmann, Casarini, Calderoni, Abate) che sono poi state battute all'asta per permetterci di rendere ancora più corposa la raccolta di beneficenza che abbiamo effettuato quest'anno".

Maglie bianche e maglie rosse quest'anno sul campo, tutte con il numero "3", quello sempre indossato da Zizu: per la cronaca hanno vinto i bianchi, per 3-2, ma questo poco importa perché a vincere, ancora una volta, è stato Simone.

Carmine Calabrese