Ci rivedremo il prossimo anno Verona

Prossimo impegno per il Novara Frosinone
Prossimo impegno per il Novara Frosinone
- 33961 letture

La volée vincente di Pazzini ci ha ricacciato in gola l'urlo di gioia del 2-1 di Calderoni, ma non ha cancellato il grande Novara visto nella ripresa lunedì sera che ha messo sotto un Verona che ha confermato tutti i problemi di questo girone di ritorno che vede gli scaligeri faticare contro tutte le avversarie sia al "Bentegodi" che fuori casa. Dopo un primo tempo bruttino e soporifero, nei secondi 45 minuti ho visto la squadra che mi aspetto da qui a fine campionato, che cerca la vittoria a costo di lasciare qualche spazio in contropiede, che vuole solo i tre punti e che non si accontenta mai, 11 leoni che avrebbero meritato i tre punti contro la favorita della serie cadetta 2016-17. Il titolo volutamente provocatorio potrebbe nascondere un fondo di verità: il pareggio in extremis del "Pazzo" non cambia la nostra stagione, le chance di playoff ce le siamo giocate in casa contro la Ternana dove abbiamo perso tre punti chiave per la post season, al contrario il 2-2 potrebbe aver salvato la panchina a Pecchia, ma vista la confusione degli ultimi mesi nella città di Giulietta e Romeo mi chiedo se sia un bene. Forse un cambio deciso in panchina avrebbe potuto cambiare l'inerzia negativa sia per la corsa ai primi due posti che per un eventuale playoff, dove la pressione sui gialloblù potrebbe diventare insostenibile. Da spettatore che ha visto 4-5 partite del Verona quest'anno, mi sembra la formazione tecnicamente più forte, ma allo stesso tempo una di quelle che corre di meno delle 22 di serie B. Anche al "Piola" raramente si sono viste giocate di quantità: si è avuta la sensazione di una formazione pigra che, una volta raggiunto il vantaggio, ha pensato solo ad amministrare e, come successo ad esempio contro il Pisa, non è riuscita a portare a casa i tre punti, anzi contro di noi ha rischiato fortemente di perdere.

Il punto nelle ultime tre partite allontana gli azzurri dai playoff: non siamo ancora distanti dall'ottavo, posto ma la mia paura è che dopo il turno di Pasquetta (i complimenti per la collocazione della giornata sono doverosi), il gap possa aumentare dato che sarà difficile tornare dalla trasferta di Frosinone con tre punti. I ciociari non possono fallire l'appuntamento con i tre punti e il nostro rendimento in trasferta seppur migliorato non credo ci consenta un exploit del genere. Ovviamente sarei contento che questa mia affermazione fosse smentita sul campo.

Chiudo con la conferenza stampa di De Salvo che ha ipotizzato la conferma di Teti e di Boscaglia: sul direttore sportivo sono d'accordo, per quanto riguarda il mister, pur rispettando a differenza di molti il lavoro fatto dal tecnico, penso che in un piazza come Novara serva un personaggio in campo o in panchina che risvegli una piazza sonnolenta. Siccome in campo è difficile attirare prime donne che si farebbero pagare tanto e avrebbero un rendimento dubbio, spero che arrivi un mister vulcanico e di personalità, un Gattuso o un Cosmi tanto per fare due nomi.

Avanti Novara!!!

Marco Dho