Pagelle Anspi Fontaneto-Cisterna d’Asti, brilla Pezzimenti

L'autore della prima rete Alliata
L'autore della prima rete Alliata
- 33926 letture

L’Anspi Fontaneto conquista coppa Piemonte e passaggio in seconda categoria grazie al 3 a 0 rifilato al Cisterna d’Asti, vediamo le pagelle del match di martedì disputato sul campo neutro di Trino. 

ANSPI FONTANETO 

Guglielmetti 6,5: Non viene chiamato in causa tante volte per l’imprecisione degli attaccanti avversari, nel primo tempo sfiora l’assist vincente per Pezzimenti ma il suo rilancio è appena più lungo del necessario.

-46’st Nicastri s.v.

Ciacci 6: Cartello gli crea parecchi grattacapi per un’ora, nell’ultima parte di match invece sale come il resto della squadra.

Dho 7,5: The wall parte seconda, ripete la grande prova del match di ritorno di semifinale respingendo tutti i palloni che arrivano dalle sue parti, viene saltato solo una volta quando Butticè sbagliando il controllo riesce a superarlo ma è l’eccezione all’interno di novanta minuti quasi perfetti.

Allegrini 6: Fortunato perché un suo errore rischia subito di mettere in salita la partita dell’Anspi, Cartello sbaglia e il suo errore finisce nel dimenticatoio ricordandosi solo la sua innegabile abnegazione e voglia di riscatto che lo accompagnano fino alla fine.

Prestanizzi 6: Più quantità che qualità, molto meglio nella seconda parte di match.

Innocenti 6,5: Qualche errore di misura nelle fasi iniziali poi sale di colpi gestendo tantissimi palloni dei giallorossi, molto importante tatticamente dopo il vantaggio, dimostra un senso della posizione notevole.

-46’st Fasci s.v.

Teruggi 6,5: L’anima dell’Anspi anche se talvolta per troppa voglia rischia di strafare, va vicino subito alla rete dell’uno a zero con un tiro-cross velenoso. Aveva promesso ad inizio anno il passaggio di categoria, per lui che è di Fontaneto una gioia immensa conquistata con un numero di maglia molto significativo per tutto l’ambiente giallorosso.

Prone 6: Presidia con intelligenza la sua fascia di competenza con qualche sortita offensiva.

-32’st Cerri s.v.

Pezzimenti 7: Prova sempre la giocata ma non si limita a quello perché quando c’è da rimboccarsi le maniche lo vedi dare una mano al centrocampo e venirsi a prendere il pallone venti metri dietro il suo abituale raggio d’azione; senza Sacchi Andreini si affidava a lui e il numero dieci giallorosso ha risposto presente.

-45’st Piemontesi s.v.

Denicola 6,5: Fatica ad entrare in partita ma timbra la rete del 2 a 0 che chiude i conti evitando un finale complicato ai suoi compagni, è sembrato in crescita durante la stagione e c’è curiosità nel vederlo l’anno prossimo in una categoria superiore.

Alliata 7: Il capitano sembra piuttosto teso nel primo tempo ma dopo 4 minuti della seconda frazione è suo “The shot” ovvero il tiro con cui porta in vantaggio l’Anspi e indirizza la partita.

-29’st Betti 7: Entra per la passerella d’addio? Nient’affatto perché per prima cosa il punteggio al suo ingresso è 1 a 0, il gol del 3 a 0 è il più bello di giornata, non c’era veramente modo migliore per chiudere la propria carriera.

All. Andreini 7,5: Diciamolo chiaramente che la sua squadra ha deluso in campionato non riuscendo neanche a centrale l’obbiettivo minimo della qualificazione play-off ma in coppa ha dimostrato carattere ed attributi non comuni e non è facile vincere quando tutti dicono che sei obbligato a farlo come sembrava ad inizio stagione, un particolare non di poco conto.

Ravedoni 10: Possiamo parlare di mille cose, di rimonte prodigiose, di gol importanti e di difese disperate ma l'Anspi Fontaneto ha vinto perchè ha sempre giocato in dodici. Non sarebbe potuta finire in altro modo questa coppa Piemonte che prenderà presto la direzione di Parma dove pulsa il cuore dei giallorossi.

CISTERNA D’ASTI

Fantino 5,5: Incolpevole su primo e terzo gol, forse sul colpo di testa di Denicola poteva fare qualcosa in più.

Rasa 5,5: Parte bene, dopo lo svantaggio nel tentativo di recuperare lascia troppo spazio dalla sua parte.

Rabino 5,5: Naufraga nella ripresa assieme alla sua squadra dopo un primo tempo di ordinaria amministrazione.

Natta 6: L’eroe mancato, il suo colpo di testa si stampa sulla traversa assieme alle speranze di titolo del Cisterna d’Asti.

Casetta 5,5: Spesso si trova contro Pezzimenti ovvero l’uomo più pericoloso degli avversari e non passa un pomeriggio tranquillo.

-35’st Sgro s.v.

Cerrato 5,5: Non incide sul match, spesso impreciso.

Cauda 6,5: Il migliore dei suoi, spesso in inferiorità numerica ci mette una pezza finchè ci riesce, uno degli ultimi ad arrendersi.

Zahariev Darko 6: Da qualche sgasata nel primo tempo quando l’Anspi gli lascia spazio, quando i giallorossi si chiudono fatica a trovare la giocata vincente.

-35’st Gherazim s.v.

Zahariev Dejan 5: Mai pericoloso, sostituito a metà ripresa.

-22’st Turco 5,5: Entra nel momento peggiore della sua squadra e non può far nulla per cambiare il trend.

Butticè 5: Si libera di Dho nel primo tempo ma conclude malamente, ancora peggio fa nella ripresa quando da posizione favorevolissima calcia fuori il diagonale del pareggio.

Cartello 5,5: Spiace dargli l’insufficienza perché è il più pericoloso e il più vivace del Cisterna ma l’imprecisione non può essere esclusa dalla valutazione del numero sette astigiano.

All. Camisola 5,5: Può recriminare per la sfortunata traversa, preoccupa la reazione minima dopo lo svantaggio in chiave play-off.

Marco Dho