Post Partita Lozzolo-Fara, le dichiarazioni di Erbetta e Nigro

La festa del Lozzolo
La festa del Lozzolo
- 46718 letture

Si presenta visibilmente commosso l’allenatore del Lozzolo Erbetta dopo il palpitante 4-3 dei suoi ragazzi ai danni del Fara: “E’ il frutto del lavoro di un anno, di un gruppo di ragazzi eccezionali e penso che sia il giusto riconoscimento e coronamento di un campionato dove abbiamo cercato di giocare a calcio anche in Terza categoria. Oggi abbiamo giocato poco palla rispetto al solito, era una partita dove serviva cuore, non potevamo fare l’errore di provare a giocare palla a terra contro una formazione arcigna e con una bella presenza fisica in campo, se lo avessimo fatto avremmo avuto la peggio su un campo di dimensioni minime e con un fondo instabile soprattutto in mezzo al campo che penalizza chi vuole sfruttare le doti tecniche; abbiamo giocato a specchio, alla fine forse sono venute fuori le nostri maggiori qualità in attacco. Una grande soddisfazione, lascio a qualcun altro questo gruppo eccezionale visto che l’anno prossimo allenerò il Romagnano”.

La sconfitta non toglie serenità al tecnico ospite Nigro (molti dovrebbero prendere esempio dal suo atteggiamento): “Siamo stati ingenui a farci rimontare due reti di vantaggio, sapevamo che loro avevano questa forza di ribaltare le partite, avevo allertato i ragazzi ma non è bastato, ce la siamo fatta un po’ sotto e abbiamo pagato due episodi che ci sono costati le reti del 2-3 e del 3-3, un peccato perché ce l’avevamo quasi fatta. Adesso io e la società ci prendiamo qualche giorno di pausa e valutiamo cosa fare: ripescaggio? Esiste la possibilità che venga fatta richiesta, quest’anno siamo capitati in un girone di Terza con trasferte anche distanti, speriamo sia diverso il prossimo anno sotto questo punto di vista”.

Marco Dho