Non riesce il miracolo al Novara, Carpi ai play-off

Sansone uno dei migliori del Novara
Sansone uno dei migliori del Novara
- 56735 letture

Termina al Cabassi di Carpi la stagione del Novara che esce sconfitto per le reti nel primo tempo di Concas e Mbakogu e termina la stagione al nono posto, possono festeggiare i padroni di casa che lunedì sera incontreranno il Cittadella nel primo turno dei play-off ad eliminazione diretta e potrebbero essere la mina vagante della post season visto il valore di alcuni elementi della rosa di Castori.

Le formazioni Recupera solo per la panchina l’ex Poli, Gagliolo e Romagnoli compongono il duo centrale davanti a Belec con Letizia a sinistra, in attacco la coppia d’oro degli emiliani formata da Lasagna e Mbagoku nel consueto 4-4-2 di Castori; Boscaglia deve fare a meno di Galabinov che non è neanche tra i 23 convocati, in porta Montipò alla sua terza da titolare consecutiva, in difesa Troest al posto di Chiosa, per il resto confermata la formazione che ha battuto l’Entella sabato scorso.

Carpi cinico Alla prima occasione i padroni di casa passano in vantaggio, cross dalla destra di Letizia per Concas che di testa batte una difesa azzurra disattenta nella circostanza, la reazione del Novara non si fa attendere, Orlandi all’11’ testa i riflessi di Belec, tre minuti più tardi ci prova Dickmann dalla distanza ma non inquadra la porta. La fase centrale della prima frazione può definirsi interlocutoria, il Carpi aspetta il Novara che fatica a costruire occasioni da rete, al 35’ gli ospiti protestano per un tocco di mani in area emiliana, Ghersini non assegna il rigore e sul successivo contropiede Mbagoku concretizza il 2 contro 1 facendo esplodere il Gabassi. Prima dell’intervallo un’occasione per parte, Belec devia in angolo un colpo di testa di Macheda, un tiro deviato di Lasagna per poco non regala il 3 a 0 ai ragazzi di Castori ma sarebbe stato obbiettivamente troppo per quello visto in campo.

Giovanissimo al debutto Dopo meno di sessanta secondi Sansone ha l’opportunità di riaprire la partita ma la sua girata termina alta, al 4’ azione personale di Lasagna che centra in pieno il palo a Montipò battuto. Il Novara è pericoloso prevalentemente sui calci piazzati, Belec è bravo al 18’ a bloccare un’insidiosa punizione del solito Sansone che al 20’ conclude alto con un sinistro impreciso, al 26’ Lasagna dimostra di non essere in serata fortunata, il suo calcio piazzato è fermato ancora una volta dai legni della porta di Montipò. Da segnalare l’esordio nel Novara del giovane Stoppa che a settembre compirà diciassette anni, il Carpi dopo tre minuti di recupero può festeggiare l’approdo ai play-off.

CARPI-NOVARA 2-0

Reti: 8’ Concas, 36’ Mbakogu

Carpi (4-4-2): Belec; Struna, Gagliolo, Romagnoli, Letizia; Concas, Sabbione, Bianco (12’st Lollo), Di Gaudio (29’st Fedato); Lasagna, Mbakogu (37’st Pasciuti). A disposizione: Colombi, Beretta, Poli, Secki, Mbaye, Jelenic. All. Castori

Novara (3-5-2): Montipò; Troest, Lancini, Mantovani; Dickmann, Casarini, Selasi, Orlandi (13’st Chajia), Calderoni; Sansone (36’st Stoppa), Macheda (24’st Lukanovic). A disposizione: Benedettini, Koch, Adorjan, Bolzoni. All. Boscaglia

Arbitro: Ghersini di Genova.

Note: Corner 5-6. Ammoniti Lollo per il Carpi, Lukanovic, Macheda, Calderoni e Lancini per il Novara.

Marco Dho