Calciomercato LIVE

Novara-Ascoli 1-2, si fa complicata la situazione degli azzurri

Il minuto di silenzio
Il minuto di silenzio

Il Novara perde in casa contro l’Ascoli e precipita vicino alla zona calda della classifica facendo tornare in vita i bianconeri che dopo la sconfitta di Vercelli erano ultimi in classifica; il pomeriggio si era messo bene per gli azzurri con il vantaggio del nuovo acquisto Puscas ma nel giro di quattro minuti l’Ascoli pareggia con una magia di Buzzegoli e va sul 2 a 1 con Monachello, il Novara fa poco nella ripresa a parte una traversa di Puscas per meritare il pareggio ed esce tra i meritati fischi del Piola.

Le formazioni Corini perde Di Mariano, Mantovani e Ronaldo per squalifica ma recupera dal primo minuto sia Chiosa che Casarini, titolare anche il nuovo acquisto Puscas che fa coppia in attacco con Maniero, Calderoni torna a centrocampo con Troest che compone assieme a Golubovic e Chiosa la linea di difesa. Cosmi conferma per dieci undicesimi la formazione che ha fatto malissimo a Vercelli, unica novità De Santis per Ganz con Varela spostato a fare coppia con Monachello in avanti e Addae che dopo una serie di partite in difesa torna a centrocampo.

In 4 minuti cambia tutto Il Novara parte meglio dell’Ascoli ed esercita una supremazia territoriale che però non si concretizza in azioni pericolose tanto che il primo squillo è dell’Ascoli con una rovesciata di Monachello che non inquadra la porta, al 27’ bel salvataggio di Troest su una conclusione di Monachello che sembrava pericolosa. Al 29’ Novara in vantaggio con Puscas che su sponda di Maniero viene lasciato libero dalla difesa bianconera e batte senza problemi Lanni; la partita sembra essersi messa bene per gli azzurri, i tifosi arrivati da Ascoli contestano la squadra che però al 33’ con una magia dell’ex Buzzegoli trova il pareggio e al 37’ addirittura la rete del vantaggio con Monachello che prima trova sulla sua strada Montipò ma è il più lesto a ribattere in rete. Il Novara nel finale di tempo ha una doppia chance per pareggiare ma Lanni è bravo su Sciaudone e attento sul colpo di testa di Chiosa sul successivo corner.

Tre punti pesantissimi Corini toglie uno spento Casarini inserendo Orlandi, al 9’ l’Ascoli ha l’occasione per chiuderla ma Monachello gira alto sulla traversa, in questa situazione di gioco l’attaccante poteva fare meglio; al 17’ il Novara va vicino al pareggio con Puscas il cui destro accarezza la traversa, due minuti più tardi un destro di Dickmann termina di poco a lato. I padroni di casa fanno troppo poco per raggiungere il 2 a 2, nell’ultimo quarto di partita da segnalare solo un sinistro di Calderoni salvato in corner da Lanni, la mossa di Troest centravanti non fornisce effetti e l’Ascoli conquista tre punti importantissimi per la lotta salvezza.

NOVARA-ASCOLI 1-2

Reti: 29’ Puscas (N), 33’ Buzzegoli (A), 37’ Monachello (A)

Novara (3-5-2): Montipò; Golubovic, Troest, Chiosa (13’st Sansone); Dickmann, Moscati, Casarini (1’st Orlandi), Sciaudone (25’st Maracchi), Calderoni; Puscas, Maniero. A disposizione: Farelli, Benedettini, Macheda, Beye, Seck, Bove. All. Corini

Ascoli (3-5-2): Lanni; De Santis, Padella, Gigliotti; Mogos, Bianchi (33’st Carpani), Buzzegoli, Addae, Martinho; Lores Varela (28’st Clemenza), Monachello.  A disposizione: Agazzi, Mengoni, Castellano, Ganz, Florio, Pinto, D’Urso, Baldini, Kanoute, Cherubin. All. Cosmi

Arbitro: Sacchi di Macerata.

Note: Corner 7-2. Ammoniti Sciaudone, Moscati e Maniero per il Novara, Martinho e Bianchi per l’Ascoli. Prima della partita osservato un minuto di silenzio in memoria dell’ex tecnico della nazionale Azeglio Vicini. Spettatori 3615, 2712 abbonati e 903 paganti.

Marco Dho