Barengo, col Maggiora arriva il terzo risultato utile consecutivo

Zoia, leader del reparto difensivo
Zoia, leader del reparto difensivo

In una giornata caratterizzata dai continui rovesci meteorologici (l’arbitro Reale farà rientrare in campo i 22 protagonisti del match con qualche minuto di ritardo nel secondo tempo a causa un acquazzone caduto sul “Comunale” di Barengo) i bianconeri di Rognone ospitano il Maggiora per la penultima giornata del campionato di Terza Categoria VCO. Entrambi in tecnici hanno grandi problemi di formazione: per il Barengo le assenze forzate sono quelle dei due fratelli Tacca, Simone e Marco, e di Sanbasile, tutti alle prese con problemi fisici durante la settimana e disponbili solo per la panchina; anche per Ganci non mancano i problemi, tante le assenze per gli ospiti (Toffoli, Fiandaca, Medina e Lacalendola) che chiuderanno la stagione senza mai poter schierare il proprio miglior undici.

Difesa arcigna Non c'è tempo per i convenevoli tra le due squadre che non danno al pubblico il tempo di mettere a fuoco le formazioni, al 5' è già ora di aggiornare il tabellino: cross preciso di Maruzzo nel cuore dell'area di rigore, la palla viene toccata con le mani da Di Giovanni e per il direttore di gara è calcio di rigore; della battuta si incarica Pregnolato che non sbaglia, portando avanti i suoi. Il Maggiora prova fin da subito a replicare ma l'ottima prestazione della difesa a quattro schierata da Rognone costringe gli ospiti a rendersi pericolosi solamente con tiri da lontano: protagonista è Calcagno che per ben due volte (al 10' e al 20') impegna Cuzzolin al non semplice intervento. L'azione migliore della prima frazione è però appannaggio dei bianconeri che alla mezz'ora costruiscono sull'asse Camasso-Maruzzo un pallone a giro che Pinna spedisce in rete con un eurogol, annullato per posizione di offside dell'attaccante locale. Prima del riposo il Maggiora sfiora l'1-1 con Gallo che dai venti metri scarica un destro che costringe agli straordinari Cuzzolin (42').

Zona Cesarini decisiva Il Barengo scende in campo con propositi bellicosi anche nella ripresa, al 3' Sanbasile imbeccato da Giacometti si trova a tu per tu con Zucchet sbagliando clamorosamente il raddoppio. Tirato un sospiro di sollievo il Maggiora trova il pari al 13', sempre dal dischetto: Cuzzolin e Zoia non si intendono su un pallone che sembrava innocuo ma sul quale si avventa Gallo, che viene steso dal portiere di casa al momento di battere a rete. Lo stesso Gallo fa centro dagli undici metri ristabilendo l'equilibrio in campo. Il Maggiora tuttavia non si accontenta del pareggio provando a vincere la partita, ma questo atteggiamento offensivo non paga lasciando ampi spazi alle ripartenze dei padroni di casa; su una di queste, al 16', Sambasile sfrutta un corridoio lasciato sguarnito e obbliga Antonietti, ultimo uomo, alla trattenuto che si tramuta in cartellino rosso per il difensore ospite; la superiorità numerica però non viene sfruttata dal Barengo anche per l'atteggiamento positivo della squadra di Ganci, che non concede centimetri ai padroni di casa, sciorinando un'ottima prestazione anche con l'uomo in meno. La manovra lenta e prevedibile dell'undici di Rognone si infrange sull'attenta disposizione maggiorina che alza bandiera bianca solamente in pieno recupero quando un lampo di genio di Rimi, fin lì tra i più opachi del gruppo, permette all'attaccante di sfruttare il lancio profondo del proprio portiere per battere con un pallonetto Zucchet, facendo esplodere il tifo di fede bianconera. Non è però l'ultima emozione della partita che nel lunghissimo recupero (oltre 5') fa registrare un rosso anche per il Barengo, con Romani a bissare l'espulsione dell'andata per doppia ammonizione, e una clamorosa palla gol capitata a Calcagno che a due metri dalla porta mette a lato decretando la sconfitta dei suoi.

BARENGO-MAGGIORA 2-1

Reti: 5' Pregnolato rig. (B), 13'st Gallo rig. (M), 46'st Rimi (B).

Barengo (4-2-3-1): Cuzzolin, Maruzzo (41'st Esposito), Rogatti, Zoia, Pregnolato, Giacometti (11'st S. Tacca), Camasso, Pinna (1'st Sanbasile), Negri (39'st Siracusa), Rimi, Manna (11'st Romani). A disposizione: Protopapa, M. Tacca. All. Rognone.

Maggiora (4-5-1): Zucchet, Colombo, Toffoli, Di Giovanni (39'st Sagnibene), Antonietti, Comi, Zola, N. Bardini (23'st Rizzo), Calcagno, Gallo (35'st S. Bardini), Pontiroli (12'st Najib). A disposizione: Santini. All. Ganci.

Arbitro: Reale di Novara.

Note: Espulsi al Romani (B) e al Antonietti (M). Ammoniti Pinna e Cuzzolin per il Barengo, Gallo e Zola per il Maggiora. Campo in buone condizioni. Le due squadre nel secondo tempo sono scese in campo con qualche minuto di ritardo causa forte acquazzone. Presenti circa 70 persone.

Gianni Foralosso

Leggi altre notizie:BARENGO MAGGIORA