Calciomercato LIVE

Febbre rossoblu, l'Accademia riporta la Coppa a casa!

Doccia gelata, Boggione segna l'1-0
Doccia gelata, Boggione segna l'1-0

Sarà forse un torneo che ha perso qualcosa con la decisione della Federazione di escludere dalla promozione diretta la vincitrice della competizione ma, a giudicare da come l'Accademia Borgomanero ha festeggiato un traguardo che resta comunque importante all'interno di una stagione, il fascino di alzare una Coppa rimane immutato. I rossoblu ce l'hanno fatta a Gassino Torinese, vincendo la resistenza di una Montatese all'altezza con una prestazione da applausi, mettendo a segno una rimonta che con meno carattere forse non sarebbe stata possibile. La conquista dell'alloro regionale è un ottimo anestetico per il campionato sfuggito non più di due settimane fa e un buon viatico per il cammino playoff che la compagine agognina vedrà cominciare in poltrona già questa domenica con la sfida tra Oleggio e Omegna.

Avvio in salita E dire che erano tutti gli interrogativi con i quali la squadra di Bonan si apprestava a vivere quest'avventura, con il suo miglior cannoniere (Ricky Poi) assente per squalifica e alcuni dei suoi uomini di punta (Cherchi, Cosentino) indisponibili per guai fisici. Se a questo ci si aggiunge che la squadra di Battaglino, sospinta dai suoi colorati e numerosi tifosi, approccia meglio alla partita andando in rete dopo appena 5' con Boggione, che inventa una saetta all'incrocio dal limite dell'area imprendibile per Tornatora, gli ingredienti per una serata intrisa di delusione sono tutti a portata di mano. A livello di gioco però l'Accademia Borgomanero fa capire fin da subito di essere con la testa rivolta al campo di gioco e, presa per mano dalle geometrie lineari di Valsesia e dagli strappi a tutta velocità di Secci, a poco a poco rialza la testa: al 9' lo schema su punizione proprio sull'asse Valsesia-Secci porta l'attaccante ad una conclusione dal limite che sfila sul fondo. I cuneesi prova ad interrompere le fitte trame di gioco rossoblu con la battuta dalla distanza di prima intenzione di Accossato con palla spedita sul fondo (17') e con un break di Garrone nella trequarti avversaria seguita da una conclusione di punta facile per il portiere novarese (22') ma l'inerzia della partita sorride ai rossoblu ai quali pare mancare solamente la stoccata vincente per riequilibrare il match.

Cambio di prospettiva La serata pare stregata quando Valsesia, dopo uno scambio su calcio d'angolo, lascia partire da posizione impossibile una parabola che supera Bledig ma si stampa a metà strada tra palo e traversa sfiorando il gol da cineteca (30'). Il gol è però maturo, la Montatese ci prova ancora su punizione dal limite con Rosso che disegna una traiettoria che supera la barriera uscendo di poco oltre la traversa (36') ma al 43' il meritato 1-1 si materializza quando Di Iorio pesca l'inserimento di Poletti alle spalle della difesa, il cross dell'esterno d'attacco è una rasoiata potente che pare quasi un tiro ma si trasforma in un suggerimento su cui irrompe Secci che tocca quel tanto che basta a pochi centimetri dalla porta per mandare al riposo l'Accademia Borgomanero in parità.

Fuga per la vittoria C'è anche sofferenza nella partita dei borgomaneresi che nella ripresa rifiatano cercando di recuperare le tante energie spese nei primi 45' per raddrizzare la baracca, lasciando il primo quarto d'ora ai cuneesi. Se la conclusione di Boggione che termina lontano dai pali si può catalogare tra i tentativi velleitari (9'), lo stesso non si può dire della punizione a pelo d'erba di Rosso che al 15' obbliga Tornatora a concedere il calcio d'angolo; sul corner la difesa novarese lascia libero Di Stefano di fare la sponda per Cignetti che, in girata aerea, riequilibra anche il conto dei legni timbrando la traversa. Ma nel momento decisivo del match ci pensa Edoardo Secci (votato miglior giocatore della finale) a rubare la scena: è il 24' l'attaccante raccoglie un pallone in uscita dalla propria area per poi iniziare una lunga cavalcata che lo porta a ribaltare l'azione con un coast to coast imprendibile per i difensori della Montatese che provano, senza riuscirci, anche a commettere fallo; Secci ha però la lucidità di vedere il movimento di Poletti, servirlo con un pallone dai giri giusti che l'attaccante scarica di potenza alle spalle di Bledig. E' il gol vittoria, che fiacca le forze dei gialloblu che nemmeno con l'uomo in più (affrettata espulsione di Ticozzelli al 29' per due gialli nel giro di un paio di minuti) riusciranno più a rendersi pericolosi dalle parti di Tornatora se non reclamando un fallo da rigore su cui Munfuletto ha sorvolato non ravvisando gli estremi per la massima punizione. E' tempo di festeggiare anche a Borgomanero ma bisogna farlo in fretta, perché ci sono dei playoff da giocare e, possibilmente, da provare a vincere per archiviare per davvero questa stagione come positiva.

MONTATESE-ACCADEMIA BORGOMANERO 1-2

Reti: 5' Boggione (M), 43' Secci (A), 24'st Poletti (A).

Montatese (4-3-2-1): Bledig; Penna, Sandri, Mazzitelli (36'st Maci), Accossato; Gallesio, Garrone, Boggione; Di Stefano (36'st S. Gatto), Rosso (25'st Veglio); Cignetti. A disposizione: G. Gatto, Ienco, Tagliaferro, Chirhoc. All. Battaglino.

Accademia Borgomanero (4-3-3): Tornatora; A. Antonioli, Terzi, Caramanna, Ticozzelli; Di Iorio, Valsesia (22'st L. Antonioli), Silva Fernandes; De Bei (45'st Francioli), Secci, Poletti (36'st Giovagnoli). A disposizione: Piras, Fontaneto, Monzani, Donia. All. Bonan.

Arbitro: Munfuletto di Bra.

Note: Espulso al 29'st Ticozzelli (A) per doppia ammonizione. Ammoniti Sandri, Penna, Di Stefano, Boggione e Cignetti per la Montatese. La gara è stata giocata al "Bertolini" di Gassino Torinese.

Carmine Calabrese