Calciomercato LIVE

Veruno, è divorzio con mister Morosini

Morosini chiude l'avventura a Veruno
Morosini chiude l'avventura a Veruno

Non sarà Marco Morosini l'allenatore del Veruno nella prossima stagione. La società ha comunicato proprio nelle scorse ore all'ormai ex allenatore la volontà di cambiare guida tecnica lasciando tuttavia immutato l'impianto di squadra costruito nelle ultime due stagioni con un progetto che proseguirà anche nella prossima stagione, con il nuovo allenatore.

Il tecnico uscente lascia la panchina del Veruno senza alcuna polemica anche se la notizia della mancata conferma arriva in un momento in cui l'allenatore stava già pensando a come eventualmente impostare il gruppo per la prossima stagione: "E' stata una decisione della società - conferma Morosini - che mi è stata da poco comunicata, è stato valutato quanto fatto in questi due anni ed è maturata la considerazione che nonostante quanto di buono fatto nell'ultimo campionato fosse probabilmente finito un ciclo e quindi era necessario cambiare qualcosa a livello di guida tecnica. In tutta sincerità non ho avuto alcuna avvisaglia del fatto che ci fosse questa volontà di cambiare, pensavo anzi che al termine dei playoff ci saremmo messi a tavolino per discutere di come migliorare nella prossima stagione ma il pensiero della società era evidentemente diverso. Lo dico senza rammarico, ci sta che una società faccia le proprie valutazioni e le proprie scelte al termine di una stagione magari scegliendo anche di cambiare; io penso di aver fatto due buone stagioni qui a Veruno, dando qualcosa anche a questo gruppo di giocatori giovani e sono molto soddisfatto di quanto siamo riusciti a costruire, creando una buona base anche per il futuro".

La notizia, freschissima anche per il tecnico, porta inevitabilmente ad una serie di possibilità ancora da svilupparsi: "Non ho ancora parlato con nessuno - continua Morosini -, resto alla finestra in attesa di una società che abbiamo apprezzato il mio lavoro in queste stagioni. Progetti particolari? Onestamente nei dilettanti parlare di progetto per gli allenatori è sempre un po' strano, certo tutti gli allenatori sono ambiziosi e vorrebbero allenare una squadra che punta a vincere. Mi piacerebbe allenare in una società strutturata, ben attrezzata e con un gruppo di dirigenti che hanno voglia di fare e che ti diano l'occasione di lavorare cono serenità e tranquillità, magari partendo a lavorare sui giovani come stavamo facendo a Veruno".

Anche la società ha voluto fare le proprie considerazioni in merito al divorzio con mister Morosini: "Quella di girare pagina è stata una decisione comune a tutto il gruppo dirigenziale, ma da considerarsi come la naturale chiusura di un pezzo di strada condiviso con mister Morosini. Continueremo anche nella prossima stagione a lavorare su un gruppo giovane, dando al prossimo tecnico la responsabilità di guidare una rosa scelta in gran parte della società che vuole confermare il blocco che bene ha fatto anche in quest'ultima stagione. Obiettivi? Ovviamente cercheremo di continuare la crescita già operata negli ultimi due anni, portando se possibile il Veruno a lottare anche per la vittoria del campionato. Quest'anno abbiamo fatto un bellissimo percorso arrivando a giocarci i playoff con merito e riteniamo che con alcuni inserimenti mirati per i quali ci stiamo già muovendo la squadra possa essere competitiva anche per la prossima stagione e ai massimi livelli".

Si fanno tanti nomi per la guida tecnica della prossima stagione, uno dei quali è quello di Lino Mastromonaco che ha già confermato che quella vissuta a Comignago sarà la sua ultima stagione con la società gialloblu. Su questo la società non si sbilancia, pur confermando i contatti con Mastromonaco: "Abbiamo sicuramente parlato con Mastromonaco per la prossima stagione ma non è stato l'unico tecnico sondato: stiamo valutando cinque o sei opportunità per il prossimo anno e a metà della settimana prossima sapremo qualche sarà il tecnico del Veruno dell'anno prossimo. Quello che è sicuro è che prenderemo un allenatore a cui dare in mano il gruppo che già esiste qui a Veruno, non prenderemo un allenatore che vuole portare qui da noi cinque o sei giocatori che ha allenato in queste stagioni: vogliamo valorizzare e far crescere i nostri giovani, continuando un progetto cominciato un paio di stagioni fa che sta cominciando a dare i suoi frutti".

Carmine Calabrese