Accademia on fire, batte il Verbania ed entra in zona play-off

Una fase del match
Una fase del match

Il terzo successo consecutivo lancia l'Accademia nei quartieri alti della classifica del girone A di Eccellenza e permette alla formazione di Ferrero di superare il Verbania sia sul campo che in classifica.

Dopo un primo tempo piuttosto equilibrato terminato sull'uno a uno per le reti di Poi ed Artiglia la ripresa non ha avuto storia con una netta supremazia dei padroni di casa che hanno segnato con Poi e Manfroni e hanno avuto anche altre occasioni per arrotondare il punteggio di fronte ad un deludente Verbania nei secondi 45 minuti di gioco.

Artiglia risponde a Poi Fin dalle prime battute di gioco il 4-3-3 di Ferrero sembra dare fastidio al Verbania che agisce prevalentemente di rimessa, dopo una punizione alta di Poi arriva il vantaggio dei padroni di casa con lo stesso Poi che beffa la difesa di casa scattando sul filo del fuorigioco su assist di Manfroni e batte Gattone in uscita; gli ospiti hanno subito la chance di pareggiare ma Artiglia servito da Kambo conclude troppo centralmente, diverso il discorso al 21’ quando Tornatora è molto bravo a salvare su Austoni.

Nella fase centrale di tempo l’Accademia sbaglia troppo pagando l’imprecisione di alcuni giocatori non al meglio e il Verbania punisce gli agognini con Artiglia che approfitta di una bella giocata di Kambo per depositare nella porta sguarnita, inutili le proteste per la posizione di partenza del numero otto di Frino; l’Accademia non ci sta ma prima Leto Colombo su punizione e successivamente Manfroni non riescono a trovare il 2 a 1.

L’Accademia vince e convince Cambia la musica nella ripresa che vede l’Accademia imporre il proprio gioco e meritare il successo finale, il destro a fil di palo di Beretta al 13’ fa da preludio al 2 a 1 di Poi che arriva con un’azione simile a quella dell’uno a zero, il bomber rossoblù servito ancora da Manfroni è freddo ad insaccare la rete della doppietta personale.

La formazione di Ferrero preme alla ricerca del tris, Poi ci prova con una punizione centrale che non impensierisce Gattone, al 32’ il Verbania si fa cogliere impreparato da un contropiede iniziato da Secci che serve un pallone d’oro a De Bei ma la giovane promessa classe 1999 sbaglia a tu per tu con l’estremo ospite, non c’è neanche il tempo per rammaricarsi perché Manfroni su sponda di Beretta non lascia scampo a Gattone, 3 a 1 e match in ghiaccio per l’Accademia che nel finale potrebbe anche fare poker, Secci spreca l’occasione che forse avrebbe punito troppo Adamo e compagni.

ACCADEMIA BORGOMANERO-ASDC VERBANIA 3-1

Reti: 12’ Poi(A), 34’ Artiglia(V), 16’st Poi(A), 33’st Manfroni(A).

Accademia Borgomanero (4-3-3): Tornatora; Anderson (37’st Pici), Salice, Moia, Ottina; Manfroni, Leto Colombo, Cherchi (18’st Silva Fernandes); Cabrini (28’st De Bei), Beretta, Poi (23’st Secci). A disposizione: Piras, Monzani, Giovagnoli, Cerutti, Francioli. All. Ferrero

Asdc Verbania (4-2-3-1): Gattone; Fortis (32’st Bianchi), Gatti, Adamo, Lenz; Corio, Ciana; Musso, Kambo (19’st Romano), Artiglia; Austoni. A disposizione: Cavadini, Castanò, Bertolesi, De Lucia, Schiavalocchi, Francioli, Boubhbika. All. Frino

Arbitro: Azzaro di Aosta.

Note: Corner 2-5. Ammoniti Ottina, Cherchi, Secci e Pici per l’Accademia Borgomanero, Ciana, Gatti e Adamo per il Verbania. Spettatori 250ca.

Marco Dho

Leggi altre notizie:ACCADEMIA BORGOMANERO VERBANIA