Audi accetta l'offerta del Città di Baveno

Alex Audi plana a Baveno
Alex Audi plana a Baveno

Il suo nuovo palcoscenico sarà il "Galli" di Baveno. Anche se si sposta solo di qualche chilometro, quelli che separano lo stadio del Città di Baveno dal "Quaranta" di Feriolo, quello a cui sarà chiamato Alex Audi assume i contorni della sfida a tutti gli effetti.

Non è infatti un salto indifferente quello di passare da un'anonima metà classifica in Prima categoria, quella fin qui ricoperta da un Feriolo in difficoltà, alla lotta per un posto playoff in Eccellenza, quello a cui aspira la società bavenese guidata da Pissardo. Certi treni però non passano tutti i giorni e Audi ha deciso di salirci senza voltarsi indietro: "Vorrei prima di tutto ringraziare il Feriolo - esordisce l'attaccante - perché anche se nel corso del nostro rapporto c'è stata qualche incomprensione, sono arrivato qui che ero un ragazzo e me ne vado da uomo: non dimenticherò mai l'affetto che mi hanno dimostrato in questi anni".

Una decisione, quella maturata dall'attaccante, già comunicata alla dirigenza del Feriolo in tempi non sospetti e quindi non legata a tutti i problemi vissuti dalla squadra in questa prima parte di stagione sicuramente non positiva, culminata con l'esonero di Fabio Bolzoni. "Avevo un obiettivo - confessa ancora Audi - quello di provare a salire in Promozione con la maglia del Feriolo. Purtroppo ho fallito e mi è sembrato giusto anche per questo farmi da parte. Avevo però già parlato con i dirigenti della squadra prima dell'esonero di Bolzoni, avevo già detto che in caso di offerte avrei preferito andare altrove: ho parlato con il Baveno e mi sono convinto, sono stati loro tra le tante sentite la squadra che mi ha cercato con più insistenza".

Se ne va da capocannoniere del girone A di Prima categoria per approdare in una squadra che ha già una batteria importante di attaccanti. Una condizione che però non fa paura ad Audi che non ha avuto dubbi nello scegliere Baveno: "Mi piacciono le sfide e poi sento che a 26 anni era il momento giusto per provare a fare questo passo. Non so se sarò all'altezza dell'Eccellenza, questo lo dirà il campo, ma punto a mettermi fin da subito a disposizione del mister e dei compagni, per farmi trovare pronto quando ce ne sarà bisogno".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:FERIOLO CITTà DI BAVENO