Verbania, la "manita" all'Arona vale il primato in classifica

Il Verbania vittorioso ad Arona
Il Verbania vittorioso ad Arona

Con una cornice di pubblico di circa 200 persone allo stadio “Del Ponte” di Arona si affrontano i padroni di casa guidati anche oggi dal secondo allenatore Ponzio, vista la squalifica di Rossini e il Verbania di mister Frino, anche lui squalificato e quest’oggi sostituito dal Ds Fassoli. Per quanto riguarda le formazioni schierate dai due tecnici abbiamo in campo qualche nuovo volto: per l’Arona titolare dal primo minuto Thiam, centrocampista classe '97 ex giovanili dell’Atalanta e in panchina Montagnese, arrivato da Dormelletto; il Verbania presenta nell’undici iniziale il neo acquisto e cavallo di ritorno Russo tra i pali, solo panchina per Ramponi.

Arona, partenza col botto Chi si aspettava un primo tempo a senso unico a favore degli ospiti verrà deluso, non basta il momentaneo sorpasso dei valdostani del PDHA (vittoriosi nell’anticipo dI sabato con il Borgovercelli) a far scattare la scintilla all’undici verbanese. La prima frazione è appannaggio dei giocatori di casa che già al 4’ vanno vicini al gol con Usei che colpisce la traversa, ma il gioco viene fermato dal direttore di gara per un fuorigioco del classe 2000. Al 10’ è una percussione di Gningue a spaventare gli ospiti, il numero 10 di casa serve in profondità Cherchi che di prima intenzione calcia trovando la risposta di Russo. I primi problemi per gli aronesi arrivano al minuto 24 quando per infortunio Terzi, dopo aver provato qualche minuto a tenere duro, deve lasciare spazio a Caramanna. Alla mezz’ora primo tiro degli ospiti, bella azione di Artiglia sull’out sinistro e palla scaricata a Musso che dai 25 metri scaraventa un destro che però finisce alto sopra la porta difesa dall'ex di turno Beltrami. Nel primo tempo non succederà più nulla ma la sensazione è che se la gara si fosse dovuta decidere ai punti, la vittoria avrebbe sorriso alla squadra di casa.

Mezz'ora di fuoco Parte subito a mille all’ora anche la ripresa del match, la prima occasione arriva da un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo da parte di Adami sul quale arriva puntuale la parata di Russo; sul capovolgimento di fronte annullata invece una rete al Verbania: Musso crossa al centro per Austoni che stoppa e mette in rete ma il suo aggancio per il direttore di gara Fiore è con un braccio. L’episodio chiave del match arriva al minuto 16' quando Adami atterra Artiglia in area di rigore: Fiore decreta il calcio di rigore e Austoni dagli undici metri non sbaglia portando i suoi in vantaggio. Alla rete del vantaggio ospite si aprono praterie dove il Verbania è a tratti devastante, al 31' il neo entrato Ramponi serve in profondità Romano che con un destro chirurgico a fil di palo batte per la seconda volta Beltrami. Neanche il tempo di rimettere il pallone al centro e arriva il tris, a firmarlo è ancora Austoni abilissimo a sfruttare una punizione chirurgica di Musso dalla trequarti e depositare in rete con un colpo di testa. L’Arona è totalmente sparito dal campo e il poker è servito al minuto 35 quando Austoni si traveste da assist-man servendo Artiglia che salta prima Adami e poi Beltrami, depositando nella rete sguarnita. La macchia della giornata per gli ospiti è l’espulsione di bomber Austoni, reo di aver esultato troppo platealmente dopo il 0-4: il direttore di gara gli sventola in faccia il secondo cartellino giallo che gli costerà la squalifica e gli impedirà di essere presente nel big-match con il PDHA alla ripresa del campionato. La partita non è ancora finita, al 43’ la lezione per l’Arona si fa pesante perché arriva anche la doppietta personale di Romano che scatta prima della metà campo eludendo il fuorigioco e davanti a Beltrami deposita in rete facendo esplodere i tanti ultras biancocerchiati giunti ad Arona. La sensazione per i padroni di casa è che per salvarsi bisognerà ritrovare la via della rete da parte del reparto offensivo, per ritrovare l’ultima rete degli avanti dell’Arona bisogna tornare ad un mese fa alla rete di Usei nella trasferta contro La Pianese.

ARONA-VERBANIA 0-5

Reti: 16'st Austoni rig., 31'st Romano, 33'st Austoni, 35'st Artiglia, 43'st Romano.

Arona (4-3-3): Beltrami, Dosso, Comazzi, Terzi (24' Caramanna), Adami, Bertani (28'st Pescarolo), Usei (26'st Medina), Thiam, Lorenzoni, Gningue, Cherchi. A disposizione: Uccheddu, Montagnese, Cassinis, Fraglica. All. Rossini (squalificato, in panchina Ponzio).

Verbania (4-2-3-1): Russo, Musso, Lenz (45'st Mocka), Gatti, Fortis, Kambo (10'st Bianchi), Corio, Piraccini (10'st Ramponi), Austoni, Romano, Artiglia (38'st Principato). A disposizione: Pirazzi, Sistino, Ciana, Schivalotti. All. Frino (squalificato, in panchina Fassoli).

Arbitro: Fiore di Torino.

Note: Espulso al 35'st Austoni (V) per somma di ammonizioni. Ammoniti Kambo per il Verbania; Usei e Bertani per l’Arona. Presenti 200 persone ca.

Gianni Foralosso

Leggi altre notizie:VERBANIA ARONA