Sizzano, rinforzi a centrocampo

Giroldi con la maglia del Dormelletto
Giroldi con la maglia del Dormelletto

Una montagna russa di alti e bassi, questa è stata la prima parte di stagione per il Sizzano a cui, se qualcosa è mancato, è stata sicuramente la continuità di risultati soprattutto nel proprio fortino di casa. Sono proprio le gare in casa ad aver segnato negativamente il percorso della squadra di Matteo Paladin che tra le mura amiche in sette partite del girone d'andata ha vinto una sola volta, con il Feriolo alla prima uscita interna e di misura, accumulando poi tre pareggi e tre sconfitte, l'ultima domenica scorsa con la Serravallese. "Un ruolino di marcia che non riusciamo a spiegarci - dice il direttore sportivo Giorgio Provenzi anche perché la squadra spesso gioca anche molto bene e quindi diventa difficile dire qualcosa a questi ragazzi. La verità forse è che ci manca un po' di cattiveria sotto porta, costruiamo molto ma poi alla resa dei conti abbiamo difficoltà a metterla dentro e questo alla lunga ci penalizza. Speriamo nel girone di ritorno di finalizzare quanto questa squadra meriterebbe per il gioco che propone".

Anche perché le ambizioni del Sizzano sbandierate ad inizio stagione erano sicuramente quelle di cercare di raggiungere uno dei primi cinque posti per disputare i playoff. E l'obiettivo, sia per la società che per il tecnico, non è cambiato: "Non abbiamo né l'obbligo né le pressioni di doverci arrivare a tutti i costi - continua Provenzi - ma è indubbio che entrare tra i primi cinque ci farebbe piacere. Il campionato quest'anno è molto competitivo ma non ci sono squadre, se togliamo il Bulé Bellinzago, che stiano facendo una stagione così diversa dalle altre. Nel lotto credo che ci sia anche il Sizzano anche se fare gol non può diventare un accessorio ma è fondamentale per vincere le partite".

Il Sizzano si ripresenterà ai nastri di partenza della nuova stagione con un paio di rinforzi, inseriti in un contesto di squadra che ha mantenuto tutti i suoi effettivi durante il mercato di riparazione. L'inserimento che avrà maggior impatto sulla squadra affidata a Paladin sarà con ogni probabilità quella di Marco Giroldi, lasciato libero dal Dormelletto di accasarsi altrove, che ha scelto di tornare in Prima categoria per accrescere il potenziale della mediana sizzanese. E' un jolly che può giostrare tra centrocampo e difesa anche l'altro volto nuovo, quello del classe '99 Andrea Passarella, che il Sizzano ha prelevato dal settore giovanile del Briga.

Ieri l'ultimo allenamento prima del "rompete le righe" che concederà alla squadra una breve pausa per le festività natalizie fino al ritorno in campo per l'allenamento di giovedì 27 che precederà l'ultima amichevole del 2018 con la juniores dell'Accademia Borgomanero. Un'altra amichevole nella prima settimana del 2019, sabato 5 sempre con una juniores quella de La Biellese, precederà poi il ritorno in campo vero e proprio per il campionato. E a Sizzano sarà attesa la Mergozzese, una gara che non si può sbagliare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:SIZZANO