Il Verbania sfrutta il "fortino Pedroli": ottavo successo consecutivo

Verbania, festa a fine gara
Verbania, festa a fine gara

Uno dei match più importanti della seconda giornata di ritorno del girone A di Eccellenza è senza dubbio quello disputato allo stadio “Pedroli” di Verbania tra la capolista guidata da Roberto Frino e la Romentinese e Cerano con al timone Giorgio Rotolo. Gli stati d’animo delle due squadre sono completamente diversi: se per i padroni di casa il pareggio con i valdostani del Pontdonnaz in rimonta sa di vittoria sicuramente per i novaresi brucia ancora la sconfitta interna (0-3) maturata contro il Borgovercelli targato Moretto di una settimana fa. Il dato che emerge dal confronto del "Pedroli" è che si affrontano le due migliori difese del campionato, anche se un'assenza per squadra nel reparto difensivo potrà variare i valori in campo: per i verbanesi capitan Adamo sconta l’ultimo turno di squalifica, per i granata invece squalificato il leader difensivo Schettino; manche anche l'ex di giornata, Lucio Ciana, che sta completando il suo iter di recupero e che si accomoda in panchina: sarà completamente a disposizione tra un paio di settimane.

Attacco letale Ottimo l’inizio dei novaresi che fanno molto leva sulle verticalizzazioni e sulla gestione di gioco di Incontri, altro ex in campo e vero leader del centrocampo, e sulla spinta sull’out mancino di Blanda e di Cestagalli. Poche le azioni di gioco pericolose ma il pallino di gioco è dei granata con il Verbania quasi sorpreso dalla personalità dei ragazzi di Rotolo. Al 20' arriva il primo lampo del match, Lazzarini verticalizza verso Latta che sguscia tra i due centrali di casa ma non è lucido per bucare Russo. Alla mezz'ora ancora Ro.Ce., dall’out mancino si fa sentire la spinta di Cestagalli che crossa al centro verso Latta che impatta di testa la sfera mandandola sul fondo a pochi centimetri dal palo. Il primo tiro degno di nota da parte della capolista arriva al 37' con Ramponi che, servito da Romano, calcia ma non impensierisce più di tanto Rizzetto. Al 42' è chiara a tutti la scelta della società biancocerchiata di riacquistare Russo, monumentale l’intervento in uscita del portiere ex Trento che sbarra la strada a Latta involato verso la rete del vantaggio. Gol sbagliato, gol subito: un giro d'orologio dopo il salvataggio operato da Russo e i padroni di casa passano in vantaggio con Romano, pronto ad approfittare di un non perfetto intervento in area di Austoni e a correggere il tiro del capocannoniere del campionato dopo la parata di Rizzetto con un tap-in che fa esplodere di gioia il “Pedroli”.

Ripresa ad alto ritmo La Ro.Ce. non ci sta a subire la seconda sconfitta consecutiva di questo 2019 appena cominciato e all’8 è Lazzarini a provarci su schema da punizione ma il suo tiro finisce alto. Botta e risposta tra il 12' e il 13' con protagonisti i due attaccanti centrali: prima Latta conclude strozzando una voleè da un cross di Lazzarini, poi Austoni dopo una spizzata di Romano mette a lato. Al 14' sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Piraccini arriva il raddoppio per i ragazzi di Frino con Kambo, abile a trasformare in rete di testa a centro area. Non demordono i granata che al 22' accorciano le distanze: bella percussione a sinistra del solito Cestagalli che sceglie il cross basso, Latta ha seguito l'azione e deve solo spingere in rete. Lo stesso attaccante ex Stresa pochi minuti dopo va vicino al pareggio con un tiro a giro che finisce di poco alto. Ma giusto allo scadere, poco prima che venga mostrato il recupero, arriva il tris in contropiede della capolista: Austoni parte palla al piede dalla linea di metà campo, serve Kambo che può calciare ma sceglie di assistere ancora il numero 9 di casa che sigla il suo 13° gol stagionale che chiude la contesa del “Pedroli”.

VERBANIA-ROMENTINESE E CERANO 3-1

Reti: 43' Romano (V); 14'st Kambo (V), 29'st Latta (R), 45'st Austoni (V).

Verbania (4-4-2): Russo, Sistino, Lenz, Gatti, Fortis, Kambo, Corio, Piraccini (19'st Musso), Austoni, Ramponi (48'st Greco), Romano (32'st Bianchi). A disposizione: Cavadini, Ciana, Artiglia, Schivalocchi, Bertolesi, De Lucia. All.: Frino.

Romentinese e Cerano (4-3-1-2): Rizzetto, Rogora (34'st Nicolasi), Cestagalli, Naggi (20'st Schiattarella), Midali, Vita, Blanda (28'st Mostoni), Incontri, Latta, Lazzarini, Legnani. A disposizione: Fonsato, Battaglia, Baccaro, Bianchi. All.: Rotolo.

Arbitro: Lazar di Ivrea.

Note: Ammoniti Rogora, Blanda e Lazzarini per la Ro.Ce., Austoni e Ramponi per il Verbania. Presenti 400 spettatori circa.

Gianni Foralosso

Leggi altre notizie:VERBANIA ROMENTINESE E CERANO