Viali è soddisfatto: "Tenuto testa a squadra forte come il Piacenza"

William Viali
William Viali

Ha visto una squadra che dall'inizio alla fine ha giocato per i tre punti il tecnico del Novara William Viali. Quella con il Piacenza è stata forse una delle uscite più convincenti degli azzurri nell'ultimo periodo e solo per casualità, unita ancora ad una scarsa incisività sotto porta, il successo non è arrivato. "Il risultato ci penalizza ma è l'unica cosa che non mi soddisfa della gara con il Piacenza. La squadra ha giocato con personalità, costruendo occasioni in serie, e il fatto che il portiere Fumagalli sia stato il migliore in campo la dice lunga. Sto vedendo in questi ragazzi una crescita esponenziale dal punto di vista del gioco, abbiamo tenuto testa ad una squadra forte come il Piacenza".

Paradossalmente gli azzurri hanno premuto ancora di più quando sono rimasti in inferiorità numerica dopo l'espulsione di Schiavi, segno che la partita era alla portata della formazione novarese: "Avevamo impostato una gara d'attacco ma il pronto infortunio di Perrulli, che ha sentito una fitta al retto femorale, ha fatto saltare il banco. Ho inserito Gonzalez anche per dare un segnale, pur se il giocatore ha caratteristiche differenti e sapendo che Pablo, che aveva giocato a Monza, non poteva essere pronto al cento per cento. Di Gregorio? Crescerà perché è molto giovane, per ora sono contento che stia cercando di seguire alla lettera l'indicazioni che gli fornisco in allenamento, ci sarà tempo per migliorare anche sotto il profilo dell'esperienza".

Con la Carrarese il centrocampo del Novara, oltre all'assenza dell'infortunato Buzzegoli, perderà anche una pedina importante come Schiavi ma il tecnico non si fascia la testa: "Ovvio che per noi queste siano assenze di peso, soprattutto uno Schiavi come quello visto contro il Piacenza che abbina tantissima quantità alla straordinaria qualità che tutti gli riconoscono ma in questo momento credo di essere in possesso di una rosa altamente competitiva, la squadra sa adattarsi anche alle difficoltà e non ho dubbi che sopperirà alle assenze nel modo migliore".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:NOVARA