Il vademecum di Cusano: "Renderemo la vita difficile a tutti"

Mauro Cusano, PontDonnaz HoneArnad
Mauro Cusano, PontDonnaz HoneArnad

Quella contro l'Accademia Borgomanero per il PontDonnaz HoneArnad era una gara da dentro o fuori, una di quelle partite che bisogna assolutamente vincere per continuare a perseguire un obiettivo. Solo i tre punti avrebbero consentito ai valdostani di Mauro Cusano di rimanere virtualmente in corsa anche per la vittoria del campionato ed è ovvio che a fine gara nello spogliatoio ospite ci sia grande soddisfazione per il 2-0 maturato al "Comunale": "Quello di Borgomanero - ricorda mister Cusano - è forse il campo più difficile per venire a giocare questo tipo di partite, l'Accademia è sicuramente la squadra più attrezzata per vincere questo campionato assieme al Verbania e venire a vincere qui vuol dire aver fatto una gara di grande sacrificio, voglia ed orgoglio. Nelle giornate passate abbiamo lasciato dei punti malamente, ci è mancato solamente il gol ma la prestazione c'è sempre stata e certe critiche che ho sentito mi sono parse un po' esagerate; la squadra a Borgomanero ha dimostrato di esserci anche per il massimo traguardo e lotteremo fino alla fine, consapevoli di avere qualche cosa di meno rispetto ai nostri avversari sul piano tecnico ma tanta voglia come gruppo di fare bene".

A Borgomanero ha brillato la stella dell'ultimo venuto, Filippo Pelliccioni, migliore in campo per distacco tra i ventidue e più scesi sul terreno di gioco. Un esterno d'attacco giovanissimo, è un classe 2000, che potrà essere l'arma in più del PDHA nell'ultima parte di stagione: "Nel gruppo c'erano delle carenze - ricorda Cusano - sia per quanto riguarda il reparto d'attacco sia nel conteggio dei giovani per quanto riguarda l'anno 2000 e quindi l'arrivo di Pelliccioni ci può dare qualcosa di veramente importante. E' un ragazzo che ha delle prospettive che nulla hanno a che vedere con queste categorie, su questi campi è solamente di passaggio e l'ha già dimostrato contro avversari di sicuri valore come i giocatori dell'Accademia Borgomanero".

Il bicchiere mezzo pieno del successo contro l'Accademia Borgomanero non può però far dimenticare o passare in secondo piano il fatto che il Verbania resta a +6 in classifica e che non sarà comunque semplice recuperare così tanto terreno su una squadra che sembra non sbagliare un colpo. Cusano fa spallucce, pensando in maniera positiva: "C'è ancora il tempo per colmare questo gap e sicuramente giocheremo tutte le domeniche per farlo. Noi abbiamo qualcosa da recriminare, manca qualche punto alla nostra classifica sia per qualche decisione arbitrale che negli ultimi tempi non ci ha favorito che per altri aspetti. Il campionato è lungo, noi vogliamo giocarcelo fino all'ultima giornata: il Verbania deve ancora affrontare delle squadre importanti ma adesso ogni domenica i punti peseranno di più anche per loro. Non abbiamo ansie e neppure nessun obbligo di vincere questo campionato, siamo nelle condizioni di provarci e lo faremo".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:PONTDONNAZ HONEARNAD