Pro Ghemme, il Giudice Sportivo rilancia la corsa playoff

Fa festa la Pro Ghemme
Fa festa la Pro Ghemme

La sconfitta interna di domenica patita contro la nuova capolista, il Comignago, sembrava aver allontanato definitivamente da un possibile piazzamento playoff la Pro Ghemme che, nonostante un ottimo girone di ritorno, era incappato in due sconfitte consecutive (prima che con il Comignago, a Cameri) che ne avevano minato la risalita.

E' stato risolutore l'intervento del Giudice Sportivo che, trasformando il 4-2 di Cameri in uno 0-3 a tavolino a favore dei gialloverdi di Rossi, ha ridato nuovamente vigore alle speranze ghemmesi di arpionare almeno l'ultimo posto playoff a disposizione.

Il fatto Il reclamo presentato dalla Pro Ghemme al termine della gara contro i nerazzurri nasce del fatto che il Cameri di Spinelli ha presentato in distinta un giocatore in costanza di squalifica, Lorenzo Volpe, che era stato fermato dal Giudice Sportivo per recidiva in ammonizione (una giornata di squalifica) con il Comunicato n.48 del 07.03.2019. La svista della dirigenza camerese porta la squadra a perdere la gara e a subire un'ammenda di 150,00 euro oltre alla squalifica del giocatore, che si somma a quella ancora da scontare, e del dirigente firmatario della distinta Aldo Maronati.

Oltre che sulla classifica del girone B di Seconda categoria la decisione del Giudice Sportiva pesa, di fatto, anche su quella dei marcatori del girone cancellando la doppietta di Roberto Carta, in predicato di giocarsi a tutt'oggi un posto sul podio dei cannonieri, e quella di Daniele Abbate in tambureggiante risalita, oltre ai gol di Zaccone e Giannetti.

La nuova classifica del girone B di Seconda categoria dopo l'intervento del Giudice Sportivo

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:PRO GHEMME CAMERI