Comignago Re di Coppa, seconda finale consecutiva

Marcello Mantoan
Marcello Mantoan

E' ancora finale per il Comignago, la seconda consecutiva dopo quella che nella scorsa stagione è valsa alla società gialloblu il titolo provinciale che ha portato la squadra di Mastromonaco a sfiorare anche il titolo regionale nella finale persa ad Occimiano con il Salsasio nei tempi supplementari. La semifinale con il Borgolavezzaro aveva tutti i crismi per diventare una gara giocata sul filo sottile del nervosismo, con due squadre impegnate anche nella corsa al titolo del girone B di Seconda categoria, è così è stato: non bella ma intensa, anche perché giocata sotto una fine pioggerella, la partita ha vissuto di fiammate in cui hanno saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano Martini, portiere degli ospiti gettato nella mischia in questo finale di stagione dall'infortunio del titolare della maglia Zanetta, decisivo nel tenere a galla il Comignago in più di un'occasione e capitan Mantoan che ha siglato la rete del successo che consegna la finale nelle mani gialloblu.

Borgolavezzaro arrembante Non è stata tuttavia una gara a senso unico perché il Borgolavezzaro, con tanti giovanissimi in campo, ha interpretato al meglio soprattutto nella prima frazione una sfida che, da qualsiasi angolazione la si volesse guardare, non era certo delle più semplici. Il 4-3-3 messo in campo da mister Rimola ha girato sulla costruzione di gioco impostata da Prina e sull'inventiva di Luidelli che ha spesso messo in difficoltà la retroguardia ospite. Al 4' la prima conclusione la tenta Gabriele Mesiti, un fendente potente ma non preciso che sorvola la traversa, ma l'equilibrio e il timore di fare la prima mossa induce spesso i ventidue in campo ad andarci coi piedi di piombo. Al 17' Degiorgi cerca la battuta al volo dalla media distanza ma Ubezio è attento. Poco dopo il 20' il Borgolavezzaro rompe gli indugi prendendo in mano le redini della gara: al 22' bella combinazione tra Gabriele Mesiti e Luidelli che porta al cross quest'ultimo, la battuta è tesa e il colpo di testa di Alessio Mesiti, dimenticato a centro area, esce non di molto. Alla mezz'ora Martini si supera nel contenere di puro istinto la girata su azione d'angolo di Gabriele Mesiti, che pareva diretta all'angolino, al 36' Mantoan sceglie la puntina per battere a rete in una tipica azione da calcio a 5 ma non inquadra la porta. Grida al gol il Borgolavezzaro al 42', Luidelli raccoglie un passaggio arretrato di un compagno e infila Martini ma il direttore di gara annulla per posizione di fuorigioco del giocatore che ha fornito l'assist. Il tempo si chiude sulla bordata di Verde dalla distanza su cui Ubezio non è irreprensibile, rischiando con una corta respinta un tap-in che per sua fortuna non arriva (45').

Puntura di spillo Anche la ripresa si apre nel segno del Borgolavezzaro con Luidelli che al 2' non ci pensa due volte nel battere a rete trovando ancora una volta Martini pronto alla respinta in bello stile a mano aperta. Si capisce presto però che qualcosa è cambiato, la tensione in campo si fa palpabile anche per qualche intervento al limite che accende capannelli tra i giocatori e a beneficiarne sono soprattutto gli ospiti, che si ricompattano riuscendo ad essere più ficcanti. Al 7' Osumanu va via palla al piede a Filippini entrando in area di rigore dal lato corto di sinistra, la sua conclusione supera Ubezio ma non Roda che, appostato sulla linea, salva i padroni di casa; il rinnovato equilibrio spegne nuovamente le occasioni da rete tante che, quando al 21' Alessio Mesiti salta con il tempo giusto non direzionando la palla per una girata di testa da dimenticare, lo spettro dei supplementari comincia a materializzarsi. Come spesso gli è però capitato in questa stagione al Comignago basta un nonnulla per accendersi, il filtrante di Masciaga al 32' incontra l'errore di Pezzullo che non rinvia lasciando la sfera viva a centro area dove Mantoan si avvita per depositare alle spalle dell'incolpevole Ubezio: è il gol partita che il Borgolavezzaro, nonostante Rimola cambi molto nell'ultimo quarto d'ora e una pressione pressoché costante nella trequarti, non riesce a rimontare. Anzi al 39' è Contribunale ad andare vicino allo 0-2 con una conclusione mancina che sorvola la traversa. Ma sarebbe stata una punizione troppo pesante per il Borgolavezzaro anche perché il Comignago può ugualmente festeggiare anche così l'approdo in finale di Coppa.

BORGOLAVEZZARO-COMIGNAGO 0-1

Rete: 32'st Mantoan.

Borgolavezzaro (4-3-3): Ubezio; Filippini (33'st Martella), Guaschino, Roda, Pezzullo; Taddi, Prina, A. Mesiti; Caresana (18'st Gandini), G. Mesiti (41'st Guerrera), Luidelli. A disposizione: Paralovo, Bricco, Santin, Magarotto. All. Rimola.

Comignago (4-3-3): Martini; Guidetti, Brigatti, Giacchero, Osumanu; Caon, Tona, Verde; Degiorgi (25'st Contribunale), Masciaga, Mantoan. A disposizione: Pajaro, Ramazzina, Gaye, Leonardi, Colombo, Gencarelli, Buratti. All. Mastromonaco.

Arbitro: Palermo di Novara.

Note: Espulso a fine gara Luidelli (B) per reiterate proteste. Ammoniti A. Mesiti, Prina e Gandini per il Borgolavezzaro, Giacchero, Degiorgi, Brigatti e Guidetti per il Comignago.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:COMIGNAGO BORGOLAVEZZARO