Oggi ti presento: Emanuele Mazzocchi

Tra Aygreville e PDHA in questa stagione sono tanti i giovani messisi in luce nelle compagini valdostane del girone A di Eccellenza che il nostro match analyst Mirco Vecchi ha saputo scovare con la sua vista lunga. Tra questi, l'esterno rossonero Emanuele Mazzocchi è tra quelli che si stanno ritagliando sempre maggior spazio all'interno delle scelte del proprio allenatore, diventando piano piano un punto fermo della formazione dell'Aygreville che anche in questa stagione ha saputo mettersi in luce lottando fino alla fine per un posto nei playoff.

A tre giornate dalla fine del campionato la nostra rubrica fa tappa in Valle d’Aosta in casa dell’Aygreville dove nelle ultime stagioni stanno dimostrando di avere un occhio particolare per la crescita di giovani talenti, frutto di preparazione e di una filosofia di squadra che mette il giovane al centro del progetto; e così, dopo aver lanciato Rosset e Todaro, ecco che nei rossoneri valdostani sta emergendo sempre di più un giovane esterno classe '99: Emanuele Mazzocchi. Cresciuto nel vivaio del S.C. Vallée D’Aoste, dal 2014-15 il giovane milita nell’Aygreville, prima negli Allievi poi in Juniores e da due anni in prima squadra; con impegno e sacrificio Mazzocchi, partita dopo partita e grazie ad ottime prestazioni, si sta ritagliando sempre più spazio nell’undici titolare valdostano. La ciliegina sulla torta di questa sua ottima annata è stata la sfida casalinga con il Trino dove il classe '99 è stato senza dubbio il migliore in campo e il mattatore indiscusso del match con una doppietta decisiva.

Mazzocchi, alto poco meno di 180 cm, corporatura longilinea, muscolatura discretamente sviluppata, molto reattivo, è un giocatore esplosivo che mostra grande velocità nel breve e negli scatti disponendo di potente progressione; nel complesso forza fisica e resistenza generale ampiamente nella media.

In campo colpisce per capacità di reazione e dinamismo: bravo ad imporre il ritmo specie palla al piede, mancino naturale, se la cava bene con entrambi i piedi risultando un ottimo ambidestro; palla al piede mostra sicurezza nel tocco e precisione nei passaggi specie con il piede forte oltre a lampi di fantasia motoria abbinata a buon equilibrio. Molto bravo nell’anticipazione dei movimenti specie in fase di non possesso orientandosi spesso in maniera corretta per ricevere palla, elevazione e stacco nella media, dispone di ottimo tempo d’inserimento specie in fase di finalizzazione.

Dal punto di vista tattico Mazzocchi può ricoprire diversi ruoli: schierato come esterno offensivo nel 4-3-3 può giocare con disinvoltura su entrambe le fasce anche se in questa annata mister Rizzo l’ha schierato con maggiore frequenza a sinistra. Il classe '99 può ricoprire la medesima posizione anche nel 4-2-3-1 e nel 4-4-2, anche se questo modulo ne preclude in parte la sua pericolosità sottoporta; inoltre Mazzocchi può all’occorrenza essere schierato come attaccante, sia da seconda punta che come "falso nueve". In fase di possesso tende ad aprirsi molto in ampiezza per poi dettare il passaggio verso l’interno; preciso nei cross e in zona di rifinitura, bravo nei dribbling e nell’uno contro uno grazie al buon utilizzo di entrambi i piedi, risulta spesso imprevedibile. Giocatore di corsa e sacrificio rimane comunque lucido in fase di finalizzazione come dimostrano le tre reti in questa stagione, non male per essere al debutto in prima squadra. In fase di non possesso ripiega molto, spesso fino alla sua area se a volte palesa il difetto di non essere troppo deciso nei contrasti e nei tackle ma con impegno e lavoro potrà migliorare anche sotto questo aspetto.

In questa stagione il classe '99 è cresciuto in maniera continua ed esponenziale, a rivederlo dopo un girone colpisce soprattutto per la maturità e la sicurezza con cui si esprime nelle giocate; esterno di tecnica e dinamismo con predisposizione agli inserimenti in chiave offensiva, a 270 minuti dalla fine del campionato possiamo sicuramente definire più che positiva la sua annata e chissà che in queste ultime partite non riesca a migliorare il suo bottino realizzativo conquistando con la squadra la vetrina dei play off.

Mirco Vecchi

Leggi altre notizie:AYGREVILLE
Uno stralcio della video-analisi
Uno stralcio della video-analisi