Romagnano femminile, il destino tra le mani

Vince la squadra di Sacchi
Vince la squadra di Sacchi

Un campionato rincorrendo sé stessi. La stagione del Romagnano finora è stata tutta così: un inseguimento verso il gol che non arrivava e con esso le vittorie. Mancano ancora 90 minuti alla fine, ma per la prima volta le granata sono padrone del proprio destino dopo il 3-1 inflitto al Luserna nello scontro diretto. Un 3-1 che vale il sorpasso in classifica a una giornata dalla fine: basterà che il Luserna non vinca l'ultima partita contro il Real Meda per festeggiare, anche se le sesiane dovranno provare a fare il loro dovere su un campo difficile come quello di Pinerolo.

La vigilia si presenta carica di tensione: negli ultimi dodici mesi il Romagnano ha segnato più di un gol in una sola occasione, in casa contro il Caprera (3-3). Neppure a farlo apposta, l'ultima vittoria interna risale al 15 aprile 2018 contro il Pisa (3-2). Sarà forse anche l'incoscienza data dalla situazione di classifica, ma per l'occasione mister Fabio Sacchi si gioca il tutto per tutto, schierando al centro dell'attacco Fadwa El Akri, all'esordio stagionale dal primo minuto dopo un calvario iniziato nel febbraio di un anno fa. In difesa c'è Lomazzi al fianco di Franco per rimpinguare un reparto orfano delle infortunate Nidasio e Scalcon, assenti al pari di Betlamini.

Al di là degli episodi e dell'importanza del match, il Romagnano disputa una delle più belle partite della sua storia. Squadra attenta, concentrata, votata all'attacco con una linea difensiva molto alta, ma allo stesso tempo quadrata. La prima mezzora di Giannetti e compagne rasenta la perfezione e la prova è il gol del vantaggio all'11': uno sciagurato passaggio orizzontale di Pirozzi innesca la velocità di Veronese che entra in area e mette in area un pallone invitante su cui si avventa El Akri per l'1-0. Al 25' ci sarebbe pure l'opportunità del raddoppio, ma un rimpallo nell'area piccola non favorisce Puricelli, con la sfera che si perde alta tra i brividi del portiere ospite. Dopo la mezzora il Romagnano tira il fiato e il Luserna comincia a rendersi pericoloso con alcune incursioni che fortunatamente non sortiscono effetto.

Le ragazze di Sacchi sembrano riprendere in mano il pallino del gioco ad inizio ripresa, ma al 5' accade l'incredibile: Veronese spreca una buona opportunità in attacco, il Luserna riparte e Di Piero atterra ingenuamente un'avversaria con la sfera ormai destinata sul fondo. La punizione dal lato destro di Ferrero taglia tutta l'area e sul secondo palo Archinà capitalizza la dormita collettiva. La strada appare in salita, troppo in salita. Ma a differenza di altre volte, il Romagnano reagisce con rabbia e orgoglio. Comincia un lungo forcing che assume ben presto i contorni dell'assedio. Al 12' Lo Russo mette Saglietti a tu per tu col portiere avversario, ma la centrocampista di Prato Sesia sbaglia completamente la conclusione. Al 15', sul corner di Lo Russo, Di Piero svetta più in alto di tutti, ma la sfera destinata in rete incoccia sulla gamba di El Akri colta in fuorigioco. Al 24', su un altro angolo, Lanza trova il pertugio per calciare, ma Olivetti risponde coi piedi. La porta torinese sembra maledetta, Sacchi con una mossa coraggiosa inserisce Rovereto al posti di capitan Giannetti e al 33' gli sforzi vengono premiati: ennesimo calcio d'angolo che libera Lo Russo, tiro strozzato che El Akri corregge dalle parti di Franco che in posizione più che dubbia di fuorigioco realizza il 2-1. A quel punto il Luserna non ne ha più e a tempo scaduto c'è spazio pure per la terza rete firmata da Veronese, brava a recuperare palla sulla tre quarti prima di depositare alle spalle di Olivetti.

ROMAGNANO-LUSERNA 3-1

Romagnano: Brancaglion, Giannetti (25'st Rovereti), Di Piero, Franco, Saglietti (12'st Lanza), Puricelli, Pella, El Akri (46'st Cervellin), Lo Russo, Lomazzi, Veronese (46'st Briasco). A disposizione: Gallo, Femia. All.: Sacchi.

Luserna: Olivetti, Pirozzi, Capello (14'st Ippolito), Pasquariello, Archinà, Prencipe, Baccino, Ara (38'st Scavone), Ferrero, Chiappino, Von Weinrich. A disposizione: Bergo, Botta, Savatteri, Canzoneri, Rullo.

Arbitro: Picardi di Viareggio.

Reti: 11' El Akri (R), 6'st Archinà (L), 33'st Franco (R), 45'st Veronese (R).

Note: espulsa al 47'st Prencipe (L) per doppia ammonizione. Ammonite Di Piero, Ferrero, Veronese. 

Ufficio Stampa Romagnano Femminile

La Redazione

Leggi altre notizie:ROMAGNANO FEMMINILE