Olbia-Novara 1-2. Gli azzurri sorridono, Gonzalez si sblocca

Gonzalez torna al gol in azzurro
Gonzalez torna al gol in azzurro

Gli azzurri tornano dalla trasferta in Costa Smeralda con tre punti che rimpolpano morale e classifica. 2-1 sull'Olbia conquistato dagli uomini di Sannino con un gol per tempo, come back dei padroni di casa che non riesce, con la formazione sarda ferma al rigore di Ragatzu che serve solo a dimezzare lo svantaggio.

Si sblocca Gonzalez, gol negato a Rigione  Olbia pericoloso in apertura, al 3' Ragatzu a tu per tu con Di Gregorio, il portiere del Novara è bravo a respingere la conclusione del 10 locale. Schema da calcio d'angolo al quarto d'ora, la soluzione dal limite di Buzzegoli è larga. Al 29' arriva improvviso il vantaggio azzurro, e porta la firma più attesa: primo gol stagionale per Pablo Gonzalez che realizza con l'amato mancino dopo aver ricevuto da Buzzegoli. Al 44' gli ospiti raggiungerebbero anche il raddoppio con Rigione, ma la marcatura del centrale azzurro viene annullata per un fallo in attacco.

Raddoppia Visconti, l'Olbia si fa sotto  Al rientro in campo delle squadre, fa capolino Cacia fra le maglie azzurre, rimane negli spogliatoi Stoppa. Visconti al 7' raddoppia e pare mettere in ghiaccio la gara per i ragazzi di Sannino, ma non è la stagione giusta per una gara tranquilla fino in fondo. Al 17' Biancu calcia dalla bandierina, Ogunseye perviene sul pallone e stacca verso Di Gregorio, bravo a neutralizzare. Al 26' Ragatzu realizza un calcio di rigore fischiato per una trattenuta ingenua ed evidente su Ogunseye nel cuore dell'area di rigore.

Rossi ed errori  Al 37' il Novara va via di rimessa, Bianchi subisce l'intervento brusco di Vallocchia che si guadagna il secondo giallo, Olbia in dieci. Al 39' Buzzegoli in bella coordinazione calcia da fuori, costringendo Van der Want. Al 43' Ceter ci prova da fuori fra diverse maglie azzurre, palla alta. Al 94' Rigione, già ammonito, tocca di mano al limite dell'area, rosso per il difensore azzurro. Tutti nell'area novarese, Van der Want compreso. Il Novara libera l'area e Cacia viene lanciato nella metacampo sarda senza un portiere ad evitare il gol. Cacia, inseguito da Pitzalis, avanza sulla trequarti ma giunto alla distanza giusta non calcia a rete e permette al difensore sardo di fermarlo sullo slancio. 3-1 buttato via, ma ormai la sfida è conclusa e non c'è spazio per troppi rimpianti: gli azzurri tornano a vincere.

OLBIA - NOVARA  1-2

Reti: 29' Gonzalez (N), 7'st Visconti (N), 26'st rig. Ragatzu (O).

Olbia (4-3-1-2): Van Der Want; Pinna, Bellodi, Pisano, Pitzalis; Vallocchia, Muroni, Biancu (45'st Pennington); Peralta (10'st Ceter), Ogunseye (45'st Maffei), Ragatzu. A disposizione: Marson, Romboli, Cusumano, Iotti, Dalla Bernardina, Cotali, Belloni, Gemmi. All.: Filippi.

Novara (4-3-1-2): Di Gregorio; Cinaglia (32'st Tartaglia), Sbraga, Rigione, Visconti; Bianchi, Buzzegoli, Bastoni (22'st Nardi); Perrulli (22'st Schiavi); Gonzalez (50'st Bove), Stoppa (1'st Cacia). A disposizione: Benedettini, Marricchi, Fonseca, Ronaldo, Zunno, Mallamo. All.: Sannino.

Arbitro: Sig. Petrella di Viterbo.

Note: Espulsi Vallocchia (O) al 37'st, Rigione (N) al 49'st. Ammonito Pitzalis dell'Olbia. Espulso dalla panchina il tecnico azzurro Sannino. Calci d'angolo 3-5 per il Novara.

Stefano Calabrese

Leggi altre notizie:NOVARA