Fusè, Ornavassese: "Restati sempre in partita, complimenti ai ragazzi"

Fusè in una nostra recente intervista
Fusè in una nostra recente intervista

Soddisfazione ed orgoglio sul volto di Adolfo Fusè, che ha guidato magistralmente i suoi dalla panchina verso la finale play-off di Prima A.

Il tecnico dell'Ornavassese comincia così l'analisi della vittoria sul Trecate: "Una grande soddisfazione - esordisce il tecnico -, siamo contenti di aver raggiunto l'obiettivo e per come l'abbiamo raggiunto. La partita ad un certo punto ci vedeva sotto dal punto di vista del risultato, anche se forse non era il punteggio giusto per quanto espresso in campo fino a quel momento. Devo però fare i complimenti ai ragazzi perché sono riusciti a mantenere la concentrazione e a restare in partita fino agli ultimi minuti di gioco senza farsi scoraggiare dal gol subito nel corso del secondo tempo".

- Ha adottato lungamente il 3-5-2 durante la gara, poi il cambio di giocatori ed un doppio cambio di modulo col passaggio prima al 4-3-3 poi al 4-2-3-1 hanno cambiato le carte in tavola ed il Trecate non è riuscito a prendere le giuste contromisure.

"Sì, abbiamo cambiato più volte il modo di stare in campo nel secondo tempo. Era già il nostro intento dall'inizio ma siccome stavamo gestendo bene secondo me la gara e avremmo anche potuto passare in vantaggio ho mantenuto quell'assetto lì, poi ad un certo punto ad un quarto d'ora dalla fine eravamo in campo addirittura con un 4-2-4 perché avevamo in campo 4 giocatori offensivi. In quel momento lì eravamo un po' sbilanciati. Con l'uno a uno abbiamo raggiunto il nostro obiettivo dato che a noi andava bene anche andare a giocare fino al 120' perché i ragazzi che erano subentrati avevano tanta gamba ed una buona condizione. Con la nuova situazione di punteggio come dicevi tu abbiamo cambiato ancora per assestarci al meglio in campo, portando poi a casa il risultato".

- Mister, mi chiedo cosa ha pensato dopo il gol sbagliato da Stasolla cui è seguito il gol del Trecate. E la sostituzione di Franzetti è dovuta ad un problema fisico?

"Si dice in gergo che è una vecchia legge del calcio. Abbiamo sbagliato un'occasione gol piuttosto clamorosa ed è venuto un gol sul ribaltamento di campo anche abbastanza fortunoso, ed il primo pensiero è stato quello: si torna sempre alle leggi non scritte di questo sport. Passati in vantaggio doveva per forza uscire uno dei giocatori della fase offensiva. Siccome Franzetti si sta portando dietro da un paio di mesi un problemino fisico ho preferito fare uscire lui e non rischiare di togliere gli altri che stavano ancora facendo bene".

- Chiudiamo con il Sizzano che si è sbarazzato di una buona squadra come il Gattinara piuttosto agevolmente. Vi aspetta un esame duro.

"Il Sizzano ha confermato quello che di buono ha fatto vedere nel girone di ritorno mentre credo che il Gattinara è stato un pochino una sorpresa perché probabilmente c'erano squadre anche più attrezzate di loro, senza nulla togliere ai vercellesi. Contro di noi li ho visti non troppo carichi i vignaioli, poi però sono stati bravissimi a crederci fino in fondo scalzando squadre come la Crevolese".

Stefano Calabrese

Leggi altre notizie:ORNAVASSESE