Oleggio Castello in paradiso, Dolcemascolo è il match winner

La festa a fine partita
La festa a fine partita

L’Oleggio Castello vince in rimonta la finale play-off del girone A di Seconda Categoria e tenendo fede al pronostico supera la Quaronese passando in Prima, tanti i rimpianti per la formazione di Fabani che per la seconda volta in stagione vedono festeggiare gli avversari non approfittando di un’ottima ora di gioco, per loro il passaggio di categoria passa solo tramite la probabile richiesta di un ripescaggio.

La Quaronese non concretizza la superiorità Il match parte in maniera vibrante con le due formazioni che si affrontano a viso aperto, la Quaronese praticamente al primo affondo trova il vantaggio con Medana che risolve una mischia in area su azione proveniente da calcio d’angolo regalato dall’Oleggio Castello, l’uno a zero dura 4 minuti, la difesa valsesiana lascia troppo libero Caramella che serve un pallone d’oro a Dolcemascolo per il quale non è difficile pareggiare i conti. La Quaronese prende il comando delle operazioni e ha il torto di non concretizzare questa fase di match, dopo un tiro alto di Dura clamorosa doppia occasione, il cross di Saccagno sorprende Ruga che viene salvato dal palo, sul prosieguo dell’azione grande intervento del numero uno di casa su Ferreira Gomos, al 24’ un diagonale di Prini viene bloccato da Ruga che prima dell’intervallo deve sacrificare il proprio corpo in uscita su Salina, un intervento che permette ai suoi di andare alla pausa in parità.

Delirio Oleggio Castello Diversi i secondi 45 minuti di gioco che partono con una punizione alta di Prini, l’Oleggio Castello con il passare dei minuti cresce e rischia sempre meno in fase difensiva, Caramella ha la chance del 2 a 1 ma Brunetti è super a salvare la sua porta; al 18’ una punizione di Di Cristofano da ottima posizione viene parata in angolo dall’estremo ospite, dopo una fase di stanca del match la Quaronese ha l’ultima possibilità di vincere con un calcio piazzato di Salina deviato che non termina lontano dall’incrocio della porta di Ruga. L’Oleggio Castello passa al 39’: Caramella ruba un pallone appena dopo la metà campo a Fuiorea e orchestra un contropiede magistrale che Dolcemascolo capitalizza sull’assist del numero dieci di casa, esplode il pubblico di fede Oleggio Castello che “rischia” di festeggiare il tris al 45’ quando il pallonetto di Caramella colpisce il palo, poco male perché il 2 a 1 basta e avanza per fare esplodere la festa al triplice fischio.

OLEGGIO CASTELLO-QUARONESE 2-1

Reti: 6’Medana (Q), 10’e 39’st Dolcemascolo (O).

Oleggio Castello (4-3-1-2): Ruga; Corona (46’st Acquadro), Spanu, Tagini, Barone; Davì (31’st Zanetti), Di Cristofano, Lapolla (29’st Avezza); De Nicolo; Caramella, Dolcemascolo. A disposizione: Zappa, Boffula, Tettoni, Lartey. All. Sorrenti

Quaronese (4-3-3): Brunetti; Giardino, Tarallo, Mancin, Saccagno (41’st Cavagnino); Salina, Prini, Dura; Mainetti (15’st Fuiorea), Medana, Ferreira Gomos. A disposizione: Jacolino, Labarbuta, Rotti, Calleri, La Rubina, Bellan. All. Fabani

Arbitro: Cammarota di Alessandria.

Note: Corner 5-8. Ammoniti Dolcemascolo, Di Cristofano e Caramella per l’Oleggio Castello, Medana, Salina, Giardino e Mainetti per la Quaronese. Spettatori 200ca.

Marco Dho

Leggi altre notizie:OLEGGIO CASTELLO QUARONESE