Bulé Bellinzago, mercato da grande

Capacchione si lega al Bulé
Capacchione si lega al Bulé

Ci ha preso gusto il Bulé Bellinzago. La compagine gialloblu del confermato Diego Colombo in panchina, dopo aver vinto a mani basse il campionato di Prima categoria, non si accontenterà di partecipare al prossimo campionato di Promozione ma è già al lavoro per mettere a disposizione del tecnico una rosa che possa condurre i "tigrotti" a competere almeno per i playoff anche nella nuova categoria.

A Bellinzago il mercato ferve in maniera caldissima e sono già tanti i nomi sondati dalla dirigenza per la stagione 2019-20. Tra le priorità c'era quella di inserire un portiere e il primo nome sondato è stato quello di Matteo Accordino, in uscita dalla Sparta Novara dopo la buona stagione vissuta con la casacca bianconera; sembrava tutto fatto ma il mancato accordo economico con il portiere ha fatto virare la società verso Nicholas Scarlatti, prelevato dal Trecate e in procinto di diventare il difensore della porta gialloblu per la prossima stagione. Il colpo da novanta però il Bulé l'ha messo a segno assicurandosi le prestazioni di Filippo Capacchione, prelevato dal Valduggia: l'accordo è già stato trovato togliendo dal mercato il giocatore che prometteva di diventare uno dei pezzi pregiati delle trattative estive.

A centrocampo si insiste con forza sul nome di Andrea Mainini, per il quale Bellinzago sarebbe anche un modo di riavvicinarsi a casa dopo l'esperienza con il Piedimulera. Mainini è un giocatore spendibile sia in mediana che nel pacchetto arretrato, molto apprezzato per la sua duttilità e per questo anche fortemente ricercato sul mercato: non è ancora certo che la sua prossima destinazione sia Bellinzago anche se al momento è l'ipotesi che appare più percorribile.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:BULè BELLINZAGO