Novara, Cittadella dello Sport: ecco i 6 progetti del contest

Il progetto 1 di Cittadella dello Sport
Il progetto 1 di Cittadella dello Sport

Ieri sera a Novarello, alla presenza del presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli, del sindaco di Novara Canelli e di Carlo Accornero e Alessandro Pasquarelli a rappresentare Novara Calcio e YARD sono stati svelati i sei progetti di valorizzazione della "Cittadella dello Sport" che sorgerà nell'attuale area del "Silvio Piola", ad ovest della città.

Dopo una prima fase in cui YARD S.p.A. ha affiancato il Novara Calcio nella realizzazione di un primo concept dell’area, si è giunti dunque alla fase successiva in cui i sei team selezionati e composti da prestigiosi studi di architettura di caratura internazionale hanno proposto la loro visione per l'opera da realizzare.

Il progetto 1 di Andrea Maffei Architects srl - AMA prevede l'innovativo uso del legno per le 4 facciate dello stadio, un'apertura ai 4 angoli delle tribune per dare respiro e dinamismo all'impianto e 4 pennoni in verticale a richiamare la Cupola di San Gaudenzio.

Il progetto 2 di Archea Associati prevede un futuristico modello urbano in cui lo stadio si fonderebbe con l'area in cui è sito. Uno spazio fruibile anche fuori dai match-day, con spazi aperti ma organizzati e luoghi di aggregazione informali. Prevista la copertura totale delle tribune.

Il progetto 3 di ARUP mette al centro sobrietà, eleganza e sostenibilità. Un focus sul lato estetico ed ecosostenibile dello stadio, che prevede due nuove tribune al posto delle vecchie curve, Nord e ospiti.

Il progetto 4 di Architectural Research Workshop immerge gli edifici sportivi (del quale il nuovo "Piola" è il più importante) in un contesto verde ed organizzato, pensato per intrattenere i cittadini in un parco interamente pedonalizzato. I "recinti" da porre in essere attorno alle costruzioni sportive danno ulteriore ordine ed identità. Lo stadio sarà costruito intorno alla tribuna già esistente.

Il progetto 5 di Gau Arena punta su uno stadio in cui flessibilità, ecosostenibilità e modernità si fondano per inserire al meglio la nuova struttura in un tessuto urbano a misura d'uomo, col calcio al centro di tutto.

Il progetto 6 di Officina Architetti Penaranda inserisce le infrastrutture della nuova area in una "foglia", richiamata dal verde e dalla forma del complesso in cui ci saranno vaste aree di parcheggio, spazi aperti per lo sfruttamento delle famiglie, piazzette. Un'area in cui lo stadio potrebbe per assurdo anche non esserci, ma ci sarà calato nel contesto dell'intera opera.

Carlo Accornero ha presentato così l'evento: "Questa sera si compie il primo passo pratico dopo un anno di lavoro. Grazie alla preziosa collaborazione pubblica e privata, avremo la possibilità di avere uno stadio ed altri impianti sportivi sempre più rivolti al futuro. L’intera struttura diventerà un centro di aggregazione sia per i tifosi, sia per l’intera città e provincia".

Fra un mese verrà svelato il vincitore di questo contest, e come si dice in occasioni come queste "comunque vada sarà un successo": il futuro sbarcherà a Novara.

Stefano Calabrese

Leggi altre notizie:NOVARA