Barcanova-Sizzano 0-0: rossoblù ad 1 punto dalla Promozione

Il Barcanova di Giulio Campanile
Il Barcanova di Giulio Campanile

Barcanova, manca ancora un punticino per volare in Promozione! Nella seconda giornata del quadrangolare playoff di Prima categoria, i torinesi hanno chiuso sullo 0-0 la sfida casalinga coi novaresi del Sizzano, i quali, grazie al contemporaneo successo del Caselle in quel di Vigliano, 0-1 con rete di Damiani a inizio ripresa, sono ancora in corsa per la promozione, in un girone che, dunque, si deciderà tutto all'ultimo respiro. Una gara non particolarmente esaltante quella di via Occimiano, in parte condizionata anche dalla pioggia che ha reso il terreno di gioco scivoloso, limitando così le giocate e lo spettacolo.

Dopo un primo tempo senza grossi sussulti, nella ripresa sono stati i padroni di casa a i primi a rendersi pericolosi, con una rete subito annullata a Basha, splendidamente imbeccato da Carangelo, per fuorigioco, e poi con un errore a dir poco clamoroso di El Aqir, il quale, probabilmente credendosi in fuorigioco, da solo davanti al portiere avversario ha calciato incredibilmente a lato da due passi. Scampato il pericolo portato dall'esterno rossoblu, s'è visto finalmente il vero Sizzano, spesso trascinato dalle iniziative sull'out sinistro di Borruto, dai cui piedi sono partiti quasi tutti i rischi per Rosso. Dopo un paio di conclusioni proprio del laterale alto, il portiere di casa s'è poi dovuto impegnare al termine di un bello scambio tra Bouzida e Delfino, il cui tentativo non è stato comunque dei migliori. Idem poco più tardi sulla combinazione tra Raffaelli e Soro, poi si sono riaffacciati i torinesi con un tiro alto di Baccaglini, seguito da un altro siluro di Borruto, ancora una volta parato, e da una  conclusione alta di Lombardo sul fronte opposto. Nel finale, altre due chance per i locali, la prima al culmine di un'incredibile azione individuale di Roeta, che, dopo averne lasciati tre sul posto, s'è visto murare al momento del tiro e la seconda con una rovesciata di Migliardi, anch'essa ribattuta dalla difesa ospite, che avrebbe meritato maggior fortuna. Nel recupero, l'opportunità forse più nitida per i novaresi, che hanno sfiorato il gol del successo con un tiro alto di Grazioli in mischia, mordendosi così le mani per il match point gettato alle ortiche ma conquistando comunque un pareggio che li tiene in corsa per gli ultimi 90 minuti, anche se mister Matteo Paladin ha qualche ragione nel lamentare la cronica difficoltà realizzativa dei suoi ragazzi: «Alla mia squadra non posso rimproverare nulla di queste prime due partite – il commento a caldo del tecnico novarese – se non il fatto di non riuscire mai a buttarla dentro anche quando sembra ormai fatta. Stiamo solo pagando questo, perché sotto tutti gli altri aspetti sono più che soddisfatto e il fatto che domenica avremo ancora una chance di qualificarci quantomeno allo spareggio battendo il Caselle ci deve dare quella carica in più per cercare d'essere ancora più concreti nei momenti decisivi. Grazie ai risultati odierni siamo ancora in corsa e dipende ancora tutto dai noi,abbiamo tutto per andare in Promozione, ma dobbiamo fare gol!».

Se il Sizzano dovrà necessariamente vincere domenica per piazzarsi almeno al terzo posto e raggiungere così lo spareggio contro la seconda classificata del triangolare, al Barcanova, in questo momento al comando del quadrangolare con 4 punti rispetto ai 3 di Caselle e Vigliano e all'1 del Sizzano, basterà invece, come accennato in apertura, anche solo un pareggio per chiudere il cerchio e tornare in Promozione, anche se allenatore e capitano dei torinesi esortano la squadra a non badare troppo a questo aspetto statistico: «Non facciamoci condizionare da questo dato che, seppur molto confortante, potrebbe sempre rivelarsi un'arma a doppio taglio per una squadra come la nostra che non è in grado di scendere in campo per una partita di contenimentomette in guardia i suoi Giulio Campanilequindi anche se ci basterà un punto per essere promossi giocheremo come sappiamo, cioè provando sempre a fare la partita puntando dritti alla vittoria, anche perché i nostri avversari arriveranno carichi a mille, quindi guai a distrazioni proprio sul più bello». Sulla stessa linea del mister anche capitan Stefano Roeta: «Siamo un gruppo fantastico, abbiamo disputato un'altra gara intensissima e sopra le righe, con un pizzico di fortuna in più avremmo anche potuto vincerla e ora non ci faremo scappare l'occasione d'andare in Promozione. Siamo motivatissimi, sappiamo d'avere di fronte l'ultimo scoglio e vogliamo superarlo come abbiamo sempre fatto in questa stagione, lottando e non perdendoci mai d'animo. Lo spogliatoio è compatto e tutti remiamo verso il nostro obiettivo, ho grande fiducia nei miei compagni e sono convinto che cela giocheremo, essere primi nel girone alla vigilia dell'ultima giornata è un grande vantaggio e domenica faremo di tutto per completare l'opera, non ci faremo scappare questa opportunità!».

Dawidh Solero

La Redazione

Leggi altre notizie:SIZZANO BARCANOVA CALCIO