Il San Nazzaro Sesia alla prova della Prima categoria - I AM CALCIO NOVARA

Il San Nazzaro Sesia alla prova della Prima categoria

Il gruppo del San Nazzaro Sesia
Il gruppo del San Nazzaro Sesia
NovaraPrima Categoria Girone A

Per il San Nazzaro Sesia la prossima sarà una storica Prima categoria perché la formazione della Badia così in alto in tutta la propria storia non c'era mai arrivata. Un traguardo che la dirigenza sesiana ha inseguito in maniera volenterosa sul campo, vedendoselo sfuggire solamente ai playoff dopo aver condotto un campionato alla pari con Borgolavezzaro e Comignago, che l'hanno poi preceduta in classifica. 

"Per noi è una grossa soddisfazione - commenta il passaggio alla categoria superiore il direttore sportivo Ilario Rivetti anche se di base nella scorsa stagione siamo partiti con l'intenzione di provare a vincerlo il campionato. Al termine dello scorso campionato abbiamo deciso di chiedere il ripescaggio per due fattori: il primo consiste nel consolidamento del gruppo storico, ormai erano due o tre anni che ci provavamo e sempre per un motivo o per l'altro ci siamo visti sfuggire l'obiettivo solo all'ultimo momento. Quest'anno quattro o cinque elementi della nostra rosa volevano fortemente cimentarsi in Prima categoria e l'alternativa sarebbe stata quella di smontare nuovamente una squadra che avrebbe dovuto cambiare pelle e ricominciare per tornare a questi livelli: abbiamo ascoltato i ragazzi e accolto la loro richiesta condividendola. L'altro punto focale è stato quello di regalare ad un piccolo paese come San Nazzaro Sesia un'esperienza importante perché qui l'aria della Prima categoria nessuno l'ha mai respirata. Nessuno si nasconde che sarà molto dura, non tanto dal punto di vista sportivo quanto da quello della gestione: i budget sono sempre limitati e il fatto di avere trasferte così lunghe comporterà dei costi più importanti; non siamo molto preoccupati dal lato squadra, bene o male a San Nazzaro si ragiona di rimborsi e nessuno prende uno stipendio per cui siamo in linea con lo scorso anno".

Non ci si può però esimere dal cercare di capire assieme a Rivetti fino a dove potrebbe spingersi dal punto di vista sportivo una squadra che, come lui stesso ha ricordato, è novizia della categoria come molte altre nella prossima stagione, fattore che renderà il girone A di Prima diverso da tutti quelli degli ultimi anni: "Giocarcela con tutti sarà il nostro orizzonte, abbiamo fatto dei buoni inserimenti e mantenuto un gruppo che gioca insieme da tempo. Dire che arriveremo in alto è forse un azzardo ma speriamo di salvarci con tranquillità anche se in realtà conosco bene solamente il livello di quarto o cinque squadre, quelle con cui ci siamo confrontati in questi anni o che gravitano a pochi chilometri da noi. Sarà per noi una scoperta capire il livello di quelle squadre che non abbiamo mai seguito, come ad esempio le ossolane, perché lontane dal nostro piccolo mondo fatto di un campionato quasi a chilometro zero: di base la Seconda è diventato il campionato novarese per eccellenza mentre ormai la Prima ha un respiro più a largo raggio, cosa che ha modificato le abitudini ancora in voga quattro o cinque anni fa quando anche la Prima raccoglieva tante squadre del circondario".

La presentazione della squadra è già stata fatta mercoledì 31 luglio per cui i giochi, nella massima parte, per la formazione sesiana sono fatti. Anche se nelle intenzioni di Rivetti c'è quella di cogliere qualche altra occasione se si presenterà: "Al rientro dalle vacanze qualcosa si potrebbe anche muoversi, potrebbe arrivare ancora un portiere a rinfoltire il gruppo e magari un esterno anche se in realtà in quella zona siamo molto coperti. La squadra, seppur non potevamo essere certi del ripescaggio, è stata già costruita in ottica Prima categoria per cui ci siamo mossi molto presto sui giovani perché in rosa non ne avevamo: sono arrivati Migliavacca dal Sizzano ma di proprietà della Ro.Ce., Galdini che è un classe 2000 con qualche presenza proprio al Romentino e Cerano in avvio di stagione prima di scegliere di accasarsi al Rmantin per giocare e poi Finotti, terzino anche lui 2000 che era a Briga. C'è entusiasmo nonostante la consapevolezza che non sarà semplice organizzare tutte queste trasferte così distanti ma i ragazzi ritengono che sarà un campionato sfidante per cui partiamo con la voglia della matricola che vuole ben figurare".

Puntando su questa storica Prima categoria la dirigenza della formazione novarese cercherà di coinvolgere anche qualcuno in più, sia a livello di sponsorizzazione che come pubblico sugli spalti: "Inutile negarlo, avremmo bisogno di un po' più di partecipazione sia a livello di tifoseria che per quanto riguarda il possibile aiuto alla società, fisico ed economico. Dopo tanti anni di Seconda categoria, il fatto di salire in Prima ti porta a vedere le cose anche in modo diverso non solo dal punto di vista sportivo ma anche sul fronte della visibilità. Abbiamo pensato ad una piccola campagna abbonamenti accessibile a tutti che negli anni mai avevamo azzardato, credo che sia un'iniziativa carina per far sentire la propria vicinanza alla squadra: abbiamo sempre cercato di non far pagare i nostri tifosi che venivano a sostenerci la domenica, spero che quest'anno il nostro sforzo venga capito e ci dia quel piccolo contributo che sarà indispensabile per tenere in piedi il San Nazzaro Sesia anche in Prima categoria".

La rosa del San Nazzaro Sesia 2019-20:

Portieri: Enrico BOSELLI (confermato), Davide POLLIDINI (confermato).

Difensori: Mattia CROCI (confermato), Davide FINOTTI (Briga), Gabriele GALDINI (Rmantin), Davide GAVINELLI (confermato), Leonardo INGRASSIA (confermato), Stefano NANNA (confermato), Alessandro VACCINO (confermato), Frank Oliver YAO N'GBRA (Gattinara), Maverick ZAPPETTINI (confermato).

Centrocampisti: Alessio CITO (confermato), Luca MERISI (confermato), Fabio MICHIELON (Juvenzo San Rocco), Leandro MIGLIAVACCA (Sizzano), Matteo RANZANI (confermato), Fabio TONINELLI (confermato).

Attaccanti: Matteo FRACASSINA (confermato), Davide JEROME (confermato), Daniele NAPOLI (confermato), Alessandro RAMBONE (confermato), Gianluca SCALVINI (Juvenzo San Rocco).

Carmine Calabrese

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche