Novara-Lecco 3-0, Banchieri: "Usciti alla distanza grazie al lavoro" - I AM CALCIO NOVARA

Novara-Lecco 3-0, Banchieri: "Usciti alla distanza grazie al lavoro"

Banchieri, sei su sei al Piola
Banchieri, sei su sei al Piola
NovaraSerie C Girone A

Radioso il tecnico azzurro Simone Banchieri dopo il 3-0 col quale il Novara ha superato un Lecco che si è dimostrato squadra forte ed organizzata. Il tecnico però viene subito sollecitato sulla sua espulsione in occasione del rigore del raddoppio novarese: "La mia espulsione? Sul fischio del rigore sono uscito dall'area tecnica per dire che doveva calciare Schiavi e non Peralta, che fra l'altro ha fatto una grande partita. L'arbitro mi ha visto, anche a gioco fermo per regolamento non si potrebbe uscire dall'area tecnica e mi ha espulso".

"L'analisi di Gaburro (tecnico ospite, n.d.r.) sul miglior primo tempo del Lecco? Vero che nella prima frazione hanno fatto molto bene, ma mi piace sottolineare che la squadra ha saputo soffrire, portando all'intervallo un vantaggio prezioso. Noi nella ripresa abbiamo fatto oltre agli altri due gol tante palle per arrotondare. Penso alle due di Pablo, a Buba, alla parata su Bortolussi, all'occasione di Nardi. Abbiamo calciato tanto e siamo arrivati molto  in zona gol, questo lo voglio sottolineare perché uscire alla distanza è il frutto di allenamenti fatti come se fossero partite, dando tutto e anche oltre. I cambi come dico sempre in conferenza hanno fatto benissimo, sono stati tutti e 5 fantastici. I 5 cambi spostano gli equilibri: io ho 15, 18 o forse 20 titolari, la federazione per fortuna permette 5 sostituzioni e per noi è sicuramente un vantaggio".

Sulle difficoltà palesate da Barbieri nel primo tempo: "Barbieri? Ci sta che oggi abbia sofferto, è un 2002 che farà calcio una, forse due categorie sopra, potete scriverlo oggi, in tempi non sospetti. In lui e in Cassandro abbiamo comunque totale fiducia".

"Era necessario cambiare passo in avanti perché abbiamo tenuto botta nei 20 minuti centrali del primo tempo. Non ci siamo accontentati nemmeno dopo il 2-0, una cosa che non si vede spesso. Questo mi è piaciuto ed i ragazzi sono stati bravissimi. Abbiamo vinto contro una squadra forte e molto ben allenata, voglio sottolinearlo. Fonseca? Sì, l'ho tolto per il cartellino visto che la gara stava crescendo d'intensità. Poi a disposizione ho Buzzegoli, un giocatore dotato di un grande talento donato da Madre Natura".

La dedica al Grande Nini e alla gente del Piola: "Mi piace sottolineare il trasporto del pubblico, 4.300 abbonati non li ha nessuno nel nostro girone, mi piace vedere i tifosi felici azzurri. Due vittorie così, in casa, con l'avversario a zero fanno felici loro e la nostra società. Dedichiamo la vittoria a Udovicich, una bandiera che ha dato tantissimo per questa società e che nel calcio d'oggi rimarrà ineguagliato"

Stefano Calabrese

Leggi altre notizie:NOVARA Serie C Girone A