Concretezza Feriolo, il Momo al tappeto all'esordio - I AM CALCIO NOVARA

Concretezza Feriolo, il Momo al tappeto all'esordio

Piana, autore del gol decisivo
Piana, autore del gol decisivo
NovaraPrima Categoria Girone A

Ci sono valori tutti da decifrare e confermare nel girone A di Prima categoria 2019-20. Mancando quella che sulla carta è una vera e propria corazzata, sono in tante le squadre a coltivare speranze di vertice e due tra queste, Momo e Feriolo, sono state messe contro già alla prima giornata di campionato. Un confronto acceso, scoppiettante, che ha confermato i buoni valori delle due squadre che potranno dire la loro nell'arco della stagione. La vittoria sorride al Feriolo, più concreto di un Momo che ha sbattuto contro l'ottima prestazione di Taddio, decisivo nel mettere la firma sulla vittoria bavenese. Per Miserotti ed Ochetti una gara che, nonostante il risultato, lascia buone sensazioni in ottica campionato.

Sul filo dell'equilibrio E' un Momo propositivo e deciso a sfruttare il fattore campo quello che Miserotti schiera in avvio di gara, con la batteria di trequartisti formata dai veloci Jatta e Bugnolo e dal fantasioso Rinaldi a sostenere un attacco che poggia sulle spalle di Francesco Grieco. L'impianto feriolino si basa sull'esperienza di Menaglio, arrivato in gialloblu per comandare la difesa e subito insignito dei galloni di capitano; Pingitore parte da esterno basso formando con Piana una catena che sulla destra sarà decisiva per l'esito del match. Il Momo preme fin dai primi minuti ma è il Feriolo a sfiora al 3' la marcatura, la difesa di casa è disattenta su una rimessa laterale che premia il movimento di Guandalini che, da posizione defilata, timbra la traversa di Uccheddu. Passato lo spavento il Momo si risistema e al 7' lo scambio stretto tra Rinaldi e Grieco porta il trequartista a battere di punta trovando Taddio attento alla parata; pochi secondi e il Momo sfonda, cross di Gualini che taglia tutta l'area e raggiunge Jatta che con un colpo di testa a palombella beffa Taddio, forse un passo troppo fuori dai propri pali. La rete del vantaggio novarese è una doccia gelata per il Feriolo che fatica a ritrovarsi ma, quando lo fa, perviene al pareggio: Piana affonda per l'ennesima volta sul fronte destro indirizzando una palla al centro per Guandalini che, a contatto con Gualini, si guadagna il calcio di rigore; dal dischetto si presenta Pastore, il piede non trema e l'1-1 è cosa fatta. Ancora Piana su punizione prova a firmare al 33' il sorpasso ma Uccheddu ci arriva e in due tempi disinnesca il pericolo. La punizione è la specialità della casa anche di Rinaldi e al 38' il Momo grida al gol quando il proprio numero 10 calcia trovando il volo di Taddio sotto l'incrocio a sventare con una straordinaria parata quello che pareva un gol fatto, con il dubbio che la sfera abbia varcato la linea bianca. Il tempo si chiude con la pericolosa conclusione di Jatta (43') che Taddio sventa mandando le squadre al riposo in parità.

Contropiedi pungenti Ochetti in avvio di ripresa cambia subito portando al centro dell'attacco Pastore e inserendo Schivalocchi per Guandalini e il cambio di pedine qualche problema al Momo lo provoca perché al 2' Piana, con più libertà, si destreggia al limite dell'area con la pressione dell'intera difesa novarese addosso prima di concludere leggermente oltre la traversa di Uccheddu. Miserotti si affida all'esperienza di Ganci e El Ouazni per controbattere alla mossa ospite ma l'azione del Feriolo è più ficcante e al 12', approfittando di un errato controllo di Carrettoni, al tiro arriva Pastore che non sorprende il portiere locale. La manovra novarese diventa farraginosa, Mastroianni arriva al cross profondo al 14' ma la parabola è lunga sul secondo palo per Jatta che non riesce a concludere nelle migliori condizioni e alla fine il Feriolo il varco buono lo trova al 17' quando Scalabrini recupera palla e intravede il varco per l'inserimento di Piana che prende la mira e non si fa pregare per sparare alle spalle di Uccheddu. La reazione del Momo è veemente ancorché disordinata, ma al 20' Taddio è deciso nel volare letteralmente sotto l'incrocio sulla stoccata di Rinaldi compiendo un intervento che vale quanto un gol. Al 28' il Feriolo i rischi se li infiocchetta da solo, Finetti si produce in un tocco strampalato che per poco non manda il pallone nella propria porta. Applausi anche per Uccheddu al 31', Piana scatta sul filo del fuorigioco tra le proteste della panchina di casa e si presenta a tu per tu con il portiere che con freddezza gli scippa il pallone dai piedi evitando la terza rete feriolina. I cambi danno poca linfa però al Momo che nell'ultimo quarto d'ora si produce in una pressione costante ma sterile, rischiando più volte sul contropiede ospite; nonostante questo il risultato non cambierà più e consegna i tre punti ad un Feriolo che parte con il piede giusto.

MOMO-FERIOLO 1-2

Reti: 8' Jatta (M), 31' Pastore rig. (F); 17'st Piana (F).

Momo (4-2-3-1): Uccheddu; Gualini, Rogora, Carrettoni (36'st Bianco), Mastroianni; Acheampong, Piccini (7'st Ganci); Bugnolo (7'st El Ouazni), Rinaldi, Jatta; F. Grieco (22'st M. Grieco). A disposizione: Gennari, Gramoni, Hajri, Fusè. All. Miserotti.

Feriolo (4-3-3): Taddio; Pingitore, Menaglio, Finetti, Odoguardi; Scalabrini, De Nicola, Gallieni; Piana (39'st Santos), Guandalini (1'st Schivalocchi, 47'st Torricelli), Pastore (46'st Taddei). A disposizione: De Bortoli, Barbieri, Hiti, Cirigliano. All. Ochetti.

Arbitro: Catto di Biella.

Note: Ammoniti Rinaldi e Rogora per il Momo, Odoguardi, Pastore, Pingitore e Menaglio per il Feriolo.

Carmine Calabrese

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche