Gozzano-Giana Erminio 1-1, un pareggio al cardiopalma - I AM CALCIO NOVARA

Gozzano-Giana Erminio 1-1, un pareggio al cardiopalma

Crespi, giovane saracinesca
Crespi, giovane saracinesca
NovaraSerie C Girone A

Il Gozzano pareggia per 1-1 con la Giana Erminio la sua prima storica partita al "D'Albertas" fra i professionisti. Ad un certo punto tutto faceva presagire la domenica perfetta, col Gozzano in vantaggio con un gol del suo capitano di mille battaglie, il ritorno dei milanesi ha però portato il pari facendo temere il peggio fino agli ultimi minuti di gara. Entrambe le squadre muovono la classifica e si preparano ai nuovi impegni.

Come arrivano al match  Il Gozzano ha conquistato due pareggi fuori casa, due risultati positivi che hanno comunque lasciato dei rimpianti per le occasioni di varia natura scivolate via nel corso degli incontri. Nell'unica gara per modo di dire casalinga (giocata al "Piola" di Vercelli) i cusiani si sono arresi al Como. La Giana viene da tre sconfitte su tre, con otto reti subite in totale, sei in casa a fronte di zero reti segnate. La sfida al "D'Albertas" è forse decisiva per la panchina del tecnico Maspero.

Le formazioni  David Sassarini schiera Ugge in coppia con Emiliano, Palazzolo fa da spalla a Guitto nel cuore del campo, mentre davanti c'è spazio per i soliti 4 tenori: Concas, Rolle e Tomaselli alle spalle di Pozzebon. Cambia tutto Maspero che abbandona l'ambizioso 3-4-1-2 delle prime uscite per un più solido 4-3-3, molto più simile ad un prudente 4-5-1.

Gozzano in controllo, Emiliano fa le prove  La Giana risente della pesante sconfitta incassata dalla Pianese e non osa, il Gozzano tenta da subito di fare la gara. Al 6' iniziativa di Concas e nello sviluppo dell'azione Palazzolo arriva in spaccata a deviare sottomisura, col pallone che fa gridare al gol ma va sul fondo. Al 14' si vedono gli ospiti con un tiro potente di Otelè sul primo palo, Crespi c'è. Gira palla la squadra di Sassarini, cercando il varco giusto nelle fitte maglie ospiti. Al 25' il tiro di Tordini nell'area piccola susseguente ad un rimpallo viene murato. Alla mezz'ora si fa male Concas: problema al ginocchio sinistro, le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore ma le sensazioni non sono buone e si teme uno stop non da poco. Al 31' apertura di classe di Rolle per Tomaselli, steso da Sosio. Punizione pericolosa sull'esterno sinistro non sfruttata a dovere. Al 39' altra palla gol da piazzato: lungo cross di Rolle, spunta liberissimo sul secondo palo Emiliano che incorna verso la rete, ma è prodigioso e fortunato il salvataggio di Perico. Al 45' è lo steso Perico a farsi pericoloso su angolo per la Giana, sfera alta di poco.Il primo tempo dìsi chiude a reti bianche col Gozzano che fa la partita e si fa preferire.

Storico Emiliano, "D'Albertas" in festa  Sassarini inserisce Di Giovanni al posto di un Tumminelli un po' balbettante, Maspero conferma gli 11 del primo tempo. Al 3' tiro-cross di Fasolo, Leoni in mischia travolge Sosio che rimane lungamente a terra. Al 10' un imprendibile Tomaselli (ancora una volta fra i migliori) sfugge al controllo di due uomini involandosi a sinistra, rientra e va a calciare. Il tiro, deviato, termina fuori di poco e in corner. Dalla bandierina il Gozzano festeggia il suo storico primo gol casalingo nei "pro": batte Rolle sul primo palo, Emiliano anticipa tutti e gira a rete di testa. Gozzano in vantaggio, "D'Albertas" in delirio.

Riscossa Giana: occasioni a profusione, Crespi miracoloso  La partita però è destinata a cambiare in fretta: per gli ospiti entrano Gioè, Capano e Duguet e saranno fra i più importanti uomini della riscossa lombarda, con la Giana che si scuote e comincia a macinare metri e palle gol. Al 18' Solerio crossa per Gioè, palla a lato. Al 20' combinazione pericolosa in area rossoblù, l'assist di Perna viene intercettato dalla difesa e di rimessa il Gozzano sciupa un 4 vs 3 che non porta al tiro i novaresi. Al 21' Gioè calcia, Crespi para ma è tutto fermo per offside. Un minuto dopo Crespi è miracoloso sulla deviazione di Gioè che aveva girato in porta il cross di Duguet: palla smanacciata sulla traversa. Al 25' viene espulso Maspero per proteste, poco dopo lo segue il suo secondo. Era nell'aria, e puntualmente arriva al 27' il pari dei biancazzurri, con Remedi bravo a giocare di sponda nel cuore dell'area per Perna che, con rara freddezza, imbuca all'angolino basso con un tocco da biliardo. La Giana insiste, il Gozzano è stordito. Al 33' tiro di Piccoli dal limite alto sulla traversa. Al 36' secondo miracolo di Crespi che toglie letteralmente la doppietta di Perna da dentro la porta: il lungo cross di Piccoli pesca l'intelligente Remedi che gioca di sponda per il numero 10 nel cuore dell'area, la testata del leader ospite viene spedita in angolo da Crespi con un prodigio. Ancora Giana a spingere fino al recupero, con la conclusione di Remedi deviata da Guitto in angolo al 46' dopo che la palla ha attraversato pericolosamente tutta l'area. Al 47' ultimo ottimo intervento dell' MVP Crespi che in tuffo dice no anche a Capano. Finisce così una gara che il Gozzano poteva vincere ma che ha rischiato severamente di perdere.

GOZZANO - GIANA ERMINIO  1-1

Reti: 11'st Emiliano (GO), 27'st Perna (GE).

Gozzano (4-2-3-1): Crespi; Tumminelli (1'st Di Giovanni), Emiliano, Uggè, Tordini; Palazzolo, Guitto; Concas (30' Fasolo; 42'st Rizzo), Rolle (30'st Spina), Tomaselli; Pozzebon. A disp: Tintori, Bukva, Barreto, Rabuffi, Bruzzaniti, Gemelli, Secondo, Zucchetti. All.: Sassarini.

Giana Erminio (4-5-1): Leoni; Sosio (14'st Capano), Pirola, Perico, Solerio; Mutton (14'st Gioè), Remedi, Pinto, Piccoli, Otelè (14'st Duguet); Perna (40'st Cortesi). A disp: Marenco, Gambaretti, M'zhoughi, Pedrini, Serafini, Fumagalli, Zulli, Cazzago. All.: Maspero.

Arbitro: Sig. Zamagni di Cesena.

Note: spettatori 838 (250 circa quota abbonati); espulsi  il tecnico Maspero (GE) ed il suo vice; angoli 6-6; ammoniti Fasolo e Tomaselli per il Gozzano; Piccoli, Duguet e Gioè per la Giana Erminio.

Stefano Calabrese

Leggi altre notizie:GOZZANO Serie C Girone A