Novara-Alessandria 0-1, addio coppa e secondo derby perso - I AM CALCIO NOVARA

Novara-Alessandria 0-1, addio coppa e secondo derby perso

Gonzalez fallisce il penalty
Gonzalez fallisce il penalty
NovaraCoppa Italia

Il Novara continua la sua settimana più difficile perdendo anche il secondo dei due derby casalinghi proposti dal calendario. Dopo l'uno a zero incassato dalla Pro Vercelli, arriva identico finale anche nella sfida di Coppa Italia di Serie C contro l'Alessandria. Protagonisti in positivo e negativo Akammadu e, sfortunatamente, Pablo Gonzalez. Il primo subentra dalla panchina e decide la sfida, il secondo sbaglia malamente un penalty sullo 0-0. Per il Novara finisce anche la "coppa di riserva".

Come arrivano le squadre  Le due formazioni piemontesi arrivano al match di coppa in condizioni molto simili. Entrambe le squadre hanno perso l'ultima sfida di campionato fra le mura amiche dopo 5 risultati utili consecutivi, 5 successi senza subire reti nel caso dei grigi. I due club si stanno distinguendo per la solidità difensiva in questo avvio di campionato.

Le formazioni  Banchieri com'era prevedibile sceglie di affidarsi al turnover, inserendo nella formazione titolare Tartaglia, Visconti, Capanni, Bellich e Pinzauti che finora avevano ricevuto scarso ( o nullo) minutaggio. Scazzola schiera Casarini, ex azzurro, affidandogli anche la fascia da capitano. Solo panchina per l'altro ex Eusepi.

Avvio scoppiettante, traversa Pinzauti  La gara inizia con il Novara in pressione. Nardi ruba palla al 2', serve Gonzalez che calcia di prima intenzione, Crisanto devia in corner. Al 9' azione insistita di Collodel che sfonda a sinistra e mette dentro per Gonzalez che col tap-in non riesce ad angolare. All'11 sfiora il vantaggio il Novara: cross di Nardi, Pintaudi si avvita in area da bomber di razza e colpisce la traversa con una testata in torsione. Al 13' altra palla persa in uscita dagli ospiti, Gonzalez serve nel cuore dell'area Pinzauti e ci vuole un mezzo miracolo di Crisanto in tuffo per fermare il diagonale preciso ma lento dell'ex Pontedera. 

Reazione grigia  Al quarto d'ora tocca a Marchegiani intervenire in tuffo e concedere angolo sul pericoloso diagonale di Castellano. Al 17' Casarini (ex e capitano) batte una punizione al centro dell'area dove Dossena stacca, Gonzalez devia e la palla termina fuori di poco. Sul successivo angolo pericoloso mischia in area piccola azzurra, sbroglia Nardi uscendo con personalità dai 16 metri.

Scende il ritmo, chance nel finale  Dopo una prima fase interessante ed accesa la contesa si va spegnendo, col Novara che tiene palla ed il predominio ma che punge sempre meno. Al 26' Gonzalez viene anticipato sotto porta da Sciacca sul cross preciso del frizzante Capanni. Al 34' Casarini avrebbe l'opportunità per il classico gol dell'ex ma Nardi gli rovina la festa frapponendosi fra lui e la porta. Al 41' Pandolfi sfugge in velocità a Tartaglia e mette un cross radente sul quale è tempestivo Marchegiani. L'occasione per sbloccare però è ancora appannaggio del Novara; nell'unico minuto di recupero Visconti fa partire un grande cross per il perfetto terzo tempo di Collodel, lo stacco del giovane canterano finisce sul fono di un soffio.

Penalty disastroso, Akammadu punisce  L'avvio di ripresa fa registrare un primo cambio nell'intervallo, con gli ospiti che inseriscono Gerace per un incolore Sartore. I primi minuti non regalano brividi ma al 10' potrebbe cambiare la gara; Capanni ruba palla e si invola sulla trequarti poi serve Pinzauti in area. Sul numero 28 azzurro il ritorno di Dossena è falloso e l'arbitro indica senza indugi il dischetto. Si incarica della battuta un altro ex, Pablo Gonzalez, e calcia il rigore in Curva Nord certificando il suo momento non brillante. Un errore che il Novara pochi minuti dopo paga caro: al 20' Akammadu, subentrato da pochi minuti a Casarini, raccoglie una palla vagante e lasciata colpevolmente rimbalzare in area dai centrali azzurri e la spedisce sotto la traversa di prima intenzione per il vantaggio dell'Alessandria. Gli azzurri subiscono il colpo e la reazione non arriva. 

Tentativi di correzione, ma c'è solo Bellich  Banchieri pesca dalla panchina inserendo 5 giocatori freschi nel giro di 11 minuti fra il 23' ed il 34' cercando di organizzare un forcing finale ma il Novara non riesce a rendersi pericoloso se non al 90' quando Bellich stacca di prepotenza su un angolo di Visconti, sfortunatamente il colpo di testa è centrale e Crisanto riesce a deviare in angolo. Nei 5 minuti di recupero concessi dal sig. Costanza gli uomini di Banchieri non sono in grado di mettere in discussione il finale, l'Alessandria elimina gli azzurri al "Piola".

NOVARA - ALESSANDRIA 0-1

Reti: 20'st Akammadu

Novara (4-3-2-1): Marchegiani; Cassandro (30'st Pogliano), Tartaglia, Bellich, Visconti; Nardi, Fonseca (34'st Bortolussi), Collodel (23'st Schiavi); Gonzalez (23'st Peralta), Capanni (30'st Zunno); Pinzauti. A disp: Marricchi, Sbraga, Cagnano, Caricati, Bianchi, Piscitella, Zacchi.

Alessandria (3-5-2): Crisanto; Dossena, Gjura, Sciacca (41'st Cambiaso); Gilli, Casarini (13'st Akammadu), Castellano (33'st Suljic), M'Hamsi; Chiarello, Sartore (1'st Gerace); Pandolfi (33'st Eusepi). A disp: Valentini, Ponzio, Gazzi, Filip. All.: Scazzola.

Arbitro: Sig. Costanza di Agrigento

Note: Spettatori 432 (incasso 5.500 euro circa); all'11'st Gonzalez (N) ha sbagliato un calcio di rigore; angoli 7-3 per il Novara; ammoniti Fonseca per il Novara, Casarini e Chiarello per l'Alessandria. Recuperi 1'pt, 5'st.

Stefano Calabrese

Leggi altre notizie:NOVARA Coppa Italia