Prudenza Civeriati: "Ro.Ce., la classifica a novembre non si guarda" - I AM CALCIO NOVARA

Prudenza Civeriati: "Ro.Ce., la classifica a novembre non si guarda"

Stefano Civeriati, Romentinese e Cerano
Stefano Civeriati, Romentinese e Cerano
NovaraEccellenza Girone A

La Romentinese e Cerano è terza in classifica dopo aver battuto il Baveno al termine di un match tutt'altro che spettacolare, in cui però i novaresi padroni di casa hanno dimostrato di essere più cinici e concreti degli avversari, sfruttando tutte o quasi le occasioni create al "Beretta e Muttini". Un bel vedere per mister Stefano Civeriati che si gode il momento della sua squadra: "Sapevo che questa gara sarebbe stata particolarmente complicata perché son vecchio di questo giochino, quando arrivi a due vittorie consecutive, tre se contiamo anche la gara di Coppa Italia giocata in settimana, quella che arriva dopo è per forza di cose una gara diversa dal solito. Avevo avvisato i ragazzi, abbiamo giocato in modo un po' diverso leggendola bene, anche se potevamo fare di più dopo essere andati in vantaggio nel primo tempo, soprattutto sul piano del palleggio perché questa è una squadra che sa anche palleggiare".

Ad inizio ripresa la squadra ha forse sofferto sia la gara giocata in settimana che il campo pesante trovato a Romentino, concedendo campo agli avversari anche se in definitiva occasioni per il Baveno non ce ne sono state: "Ho chiesto io ai ragazzi di abbassarsi a cinque ad inizio ripresa, dando più profondità agli attaccanti permettendoci di trovare il gol del raddoppio. Mi fa piacere non aver rischiato praticamente nulla in una gara non semplice e su un campo che ci ha fatto spendere molto anche per la gara giocata mercoledì, variabile esistente per entrambe le squadre. Dobbiamo continuare su questa strada prendendo una partita per volta".

L'arrivo di mister Civeriati sulla panchina della Ro.Ce. sembra aver permesso ai novaresi di cambiare marcia, scalando la classifica fino ad un terzo posto che obbliga tutte le avversarie a fare i conti anche con i verde-granata per vincere il campionato. "Onestamente a queste cose non bisogna neanche pensare al mese di novembre - si schermisce il tecnico - la classifica l'ho guardata domenica scorsa per la prima volta: sapevo che quando ho preso questa squadra non eravamo messi bene, ora mi dicono che siamo terzi ma io preferisco guardare alla prossima partita cercando di migliorare ancora. Abbiamo ampi margini di crescita che cercheremo di varcare attraverso il bel gioco".

Carmine Calabrese