Valduggia-Sparta 1-3, rimonta vincente dei novaresi in Valsesia - I AM CALCIO NOVARA

Valduggia-Sparta 1-3, rimonta vincente dei novaresi in Valsesia

La punizione vincente di Petrone
La punizione vincente di Petrone
VercelliPromozione Girone A

La Sparta Novara espugna il campo del Valduggia in rimonta e ottiene tre punti importanti e meritati contro una formazione che arrivava da quattro successi interni di fila e che tra le mura amiche non subiva gol da oltre trecento minuti. Un successo maturato dopo lo svantaggio di Mancin con del tridente Petrone, Anchisi e Blanda che confermano la Sparta molto pericolosa in trasferta dove ha ottenuto 10 dei 16 punti che ha finora.

Botta e risposta L’inizio è tutto di marca Valduggia con i tentativi di Antonioli R., Urban e Gningue ma Accordino è sempre attento a sventare le minacce, al 16’ ci prova Gningue ma il suo destro termina a fil di palo, stessa sorte per Urban al 22’ che non inquadra la porta. Alla mezzora il primo tempo si infiamma, prima Blanda non approfitta di un assist di Petrone e pasticcia al momento della conclusione, sul capovolgimento di fronte il Valduggia si guadagna un calcio di punizione sul quale Mancin è il più lesto ad approfittare della velenosa punizione di Urban e a mettere alle spalle di Accordino; il vantaggio valsesiano dura tre minuti, una splendida punizione di Petrone pareggia i conti e manda le due squadre in parità all’intervallo.

Un errore costa caro al Valduggia La Sparta ribalta la situazione al 7’ della ripresa quando un infortunio di Beltrami permette ad Anchisi di depositare nella porta sguarnita; il match cambia, i padroni di casa faticano a fare gioco e i novaresi sono sempre pericolosi in contropiede con Blanda che va vicino al tris prima di testa e successivamente con un diagonale deviato da Gaiga; al 26’ Mancin va vicino alla doppietta, la sua rovesciata in area termina di poco alta, al 34’ ennesimo tentativo di Blanda, con i piedi respinge Beltrami. L’opportunità più importante per pareggiare il Valduggia la costruisce al 38’ con Urban che su assist del nuovo entrato Bertona non inquadra la porta da una posizione dove solitamente non lascia scampo ai portieri avversari, nel finale Blanda su cross di Seye sigla il meritato gol personale che vuol dire game, set e match per la compagine di Zanardi.

VALDUGGIA-SPARTA NOVARA 1-3 

Reti: 31’Mancin (V), 34’Petrone (S), 7’st Anchisi (S), 43’st Blanda (S).

Valduggia (4-3-1-2): Beltrami; Cerutti, Gaiga, Mancin, Antonioli R. (31’st Platini A.); Caldi (31’st Bertona), Parachini, Antonioli A. (39’st Giovagnoli); Urban; Poletti, Gningue (26’st Gningue). A disposizione: Arbellia, Francioli, Viganotti, Gaspari, Girardi. All. Arbellia

Sparta Novara (4-3-3): Accordino; Barbero (41’Cavagnetto), Antoniotti, Zanotti, Bainotti; Punzo, Battaglia, Sposito (43’st Verzotti); Anchisi (41’st Seye), Petrone, Blanda. A disposizione: Martelli, Canetta, Pola, Karmaj, Basilico, Briola. All. Zanardi

Arbitro: Petruzzi di Collegno.

Note: Corner 7-7. Ammoniti Gaiga per il Valduggia, Bainotti per la Sparta Novara. Spettatori 150ca.

Marco Dho