Verbania, in arrivo un terzino ex Gozzano - I AM CALCIO NOVARA

Verbania, in arrivo un terzino ex Gozzano

Mattia Gioria, nuovo rinforzo verbanese
Mattia Gioria, nuovo rinforzo verbanese
VcoSerie D Girone A

E' già attivo sul mercato il Verbania, che annuncia ufficialmente l'ingaggio del terzino destro classe 2000 Mattia Gioria. Il ragazzo già da oggi sarà a disposizione di mister Galeazzi e si allenerà con i nuovi compagni, prendendo il posto in rosa lasciato libero da Alessandro Ottina, che non è riuscito a sfondare in maglia biancocerchiata. L'ex Accademia Borgomanero non sarà però l'unico a lasciare la sponda verbanese del lago Maggiore perché tra i partenti c'è anche il nome di Giacomo Cecon: ai due ragazzi il Verbania augura un proficuo prosieguo di stagione.

Gioria, nella prima parte di stagione tra le fila del Messina con cui ha calcato i campi del girone I di Serie D, è un prodotto del vivaio della Virtus Entella ma è a Gozzano che ha mosso i primi veri passi nel calcio che conta. Prelevato dal vivaio ligure nell'estate del 2018, Gioria è stato girato per alcuni mesi al Bari prima di ritornare in casa rossoblu a terminare la stagione. Passato al Messina in prestito per fare esperienza, il ragazzo è stato destinato a Verbania per continuare il proprio percorso di crescita che lo riporterà al termine dalla stagione ancora a Gozzano.

Intanto nel capoluogo verbanese esplode il caso circa le condizioni dello stadio "Pedroli" dopo l'ennesimo rinvio della gara di campionato, Verbania-Borgosesia, il terzo nell'ultimo mese: le piogge hanno reso impraticabile il manto erboso dello stadio lacuale ma quello di Verbania è stato praticamente l'unico campo del circondario in cui non si sia giocato, segno di uno stato di degradazione avanzato a cui andrà posto in qualche modo rimedio. In questo senso è forte la presa di posizione della società verso chi, Comune in primis, è chiamato a salvaguardare la struttura cittadina per permettere alla squadra di giocare e di allenarsi senza disagi. Gli stessi che lamenta mister Galeazzi: “Non è facile per i ragazzi avere carichi di lavoro differenti dal programma continuativo ed organizzato dei nostri allenamenti. Le partite infrasettimanali impongono ritmi diversi che ci penalizzano, cosi come la società ne risente in termini di pubblico, visibilità e incassi. Senza dimenticare i costi che le società ospiti devono sostenere per tornare. Il Bra la prima volta è giunto al sabato, ci ha chiesto di posticipare il recupero proprio per evitare un’altra trasferta”.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:VERBANIA Serie D Girone A