Tomola difende il suo Piedimulera: "Mai tirato a campare" - I AM CALCIO NOVARA

Tomola difende il suo Piedimulera: "Mai tirato a campare"

Il Piedimulera difende il proprio lavoro
Il Piedimulera difende il proprio lavoro
VcoPromozione Girone A

Le parole di Alberto Romano, riportate nelle ultime ore sulle pagine di Novara.IamCalcio.it, con le quali il neo giocatore dell'Arona ha voluto ricordare anche il recente passato nelle squadre delle provincia di Novara e Vco, non sono state particolarmente gradite all'entourage del Piedimulera che, per voce del proprio presidente Beniamino Tomola, ha voluto replicare a quelle che sono state considerate parole offensive verso l'operato della società ossolana nelle scorse stagioni da parte di un giocatore che è stato tesserato nelle fila gialloblu: "Le parole di Romano sono state offensive nei confronti della nostra società - esordisce il presidente Tomola - e vorrei per questo ricordargli che anche lui è stato compartecipe di una retrocessione che è maturata per responsabilità di tutti, giocatori compresi".

La stagione in questione è stata la 2017-18, quella che ha segnato la retrocessione del Piedimulera dal campionato di Eccellenza al termine di una cavalcata entusiasmante nel girone di ritorno, che non ha però permesso alla compagine ossolana di disputare quanto meno i playout salvezza. Una stagione che Tomola ripercorre così: "La società non ha mai tirato a campare, anzi ha fatto di tutto per restare in Eccellenza. La prova è nel fatto che c'è stato anche un cambio di allenatore, provando ad affidare la squadra a mister Boldini e non certo ad uno sconosciuto; il giocatore in questione era uno di quelli che avrebbe voluto lasciare il gruppo perché non in sintonia coi nuovi metodi di allenamento. Purtroppo i risultati sperati non sono arrivati e la società, dopo un mese di insuccessi, ha fatto un passo indietro richiamando mister Tabozzi per provare a ottenere la salvezza. La rimonta nel girone di ritorno testimonia come tutto l'ambiente abbia creduto di potercela fare, solo il calo nelle ultime due gare, non certo imposto dalla società ma dalle energie ormai finite, ci ha precluso la disputa dei playout".

Una difesa accorata, quella del presidente Tomola, che vuole proteggere il duro lavoro di una società che rappresenta una piccola realtà ma che nelle ultime stagioni ha saputo misurarsi a grandi livelli, portando il Piedimulera a toccare quota mai raggiunte prime nel corso della sua storia: "Romano, come tutti quelli che sono venuti a giocare da noi, sapeva benissimo che venire in Ossola a giocare è dura, soprattutto in inverno. Nessuno nega le difficoltà della logistica e delle strutture, ma siamo un paesino di 1600 abitanti che non può avere la pretesa di avere un impianto in sintetico come il bellissimo "Curotti" di Domodossola. Abbiamo sempre fatto il possibile per mettere la squadra nelle condizioni migliori, purtroppo quando si retrocede la responsabilità è di tutti, a maggior ragione dei giocatori che scendono in campo, Romano compreso".

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!    

 - IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

 - L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:PIEDIMULERA Promozione Girone A