Soda, presentazione bis: "Tornare qua è come tornare a casa" - I AM CALCIO NOVARA

Soda, presentazione bis: "Tornare qua è come tornare a casa"

Antonio Soda e Alex Casella
Antonio Soda e Alex Casella
NovaraSerie C Girone A

Ha già vissuto il momento della presentazione Antonio Soda, tornato ad occupare la panchina del Gozzano a distanza di circa sei mesi dal termine della precedente avventura in terra cusiana. Ma la seconda volta si vive ogni cosa con maggior gusto, con meno preoccupazione, con la consapevolezza di conoscere un ambiente che dovrà in qualche modo contribuire a risollevare dopo le ultime uscite tutt'altro che soddisfacenti, che hanno portato all'esonero di David Sassarini.

Al suo fianco, oggi come allora, il direttore sportivo Alex Casella che fa gli onori di casa riconoscendo al tecnico da poco esonerato l'onore delle armi e i ringraziamenti per quanto apportato alla causa rossoblu: "Non possiamo non ringraziare David Sassarini per l'ottimo lavoro di campo svolto qui a Gozzano, purtroppo non ripagato dalla classifica e dai risultati negativi giunti soprattutto nell'ultimo mese, in cui il Gozzano ha raccolto solamente quattro punti in sei partite, ruolino che hanno indotto la società a provare a dare uno scossone all'ambiente. Quando c'è un esonero gli errori sono da ascrivere a tutti ma a pagare spesso è l'allenatore, che è l'anello debole di questa catena; io per primo però mi sento responsabile di questa posizione di classifica ma è intenzione di tutti mantenere la categoria: il Gozzano è in Serie C e deve rimanere in Serie C. Soda è stato scelto perché conosce l'ambiente e parte dell'organico con cui ha lavorato negli scorsi mesi, è un grande professionista e siamo convinti che con il suo apporto raggiungere l'obiettivo che ci siamo prefissati ad inizio stagione".

Il tecnico si riaffaccia a Gozzano con lo spirito di chi ha voglia di giocarsi al meglio la seconda possibilità che il Gozzano gli offre, riaffidandogli una panchina di Serie C: "Ho accettato di buon grado la chiamata del Gozzano, sono convinto che si può far bene con questa squadra anche se la classifica in questo momento dice altro. Non nego che giocare a Gozzano, cosa che purtroppo non ho mai fatto nella mia precedente gestione, sia stato uno stimolo importante: abbiamo vissuto la stagione scorsa sempre in trasferta e non giocare mai a casa propria non è la stessa cosa. Però a Gozzano mi sono trovato bene, ringrazio ancora oggi il direttore e la società per avermi fatto vivere questa esperienza: tornare qua è come tornare a casa".

Il confronto con la squadra della scorsa stagione non regge per il tecnico, che si troverà a lavorare con un gruppo non costruito come succede sempre agli allenatori subentrati ma non nutre preoccupazione per quest'aspetto: "Credo che i ragazzi che hanno fatto parte del Gozzano nella scorsa stagione vadano ringraziati - commenta Soda - perché credo che abbiamo fatto qualcosa di importante, tanti erano anche all'esordio in Serie C. Questo è un anno diverso, la squadra è stata costruita con maggior qualità e seguendo altre strade ma io guardo sempre la classifica e la classifica in questo momento dice che dobbiamo pensare prima di tutto a tirarci fuori da questa situazione di difficoltà. Arrivare con una gara alle porte non è sicuramente il momento ideale ma ho visto una squadra pronta, che contro l'Alessandria cercherà di fare la propria partita per cominciare a fare punti; certo, arrivati così in corsa non è possibile stravolgere tutto quello che è stato fatto prima, ogni allenatore ha bisogno di tempo per mettere in pratica le proprie idee però nei ragazzi ho trovato disponibilità e lo spirito giusto per fare punti a tutti i costi, la squadra ha qualità".

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:GOZZANO Serie C Girone A