Mercato Gozzano, l'ultima giornata è scoppiettante - I AM CALCIO NOVARA

Mercato Gozzano, l'ultima giornata è scoppiettante

Crespi in estate sarà del Crotone
Crespi in estate sarà del Crotone
NovaraCalcioMercato

Tra acquisti e cessioni le 24 ore finali del mercato di metà stagione hanno visto proprio il Gozzano come una delle piazze più attive nelle contrattazioni, nel tentativo di invertire un trend che nelle ultime settimane ha fatto precipitare la squadra cusiana in classifica e messo a serio rischio la permanenza in categoria.

Soprattutto l'attacco, il punto dolente di tutto l'apparato rossoblu, è stato oggetto di una serie di interventi che hanno cambiato nella sostanza il reparto, anche se la giornata si è aperta con la notizia, ampiamente nell'aria, dell'accordo con il Crotone per il giovane portiere Gian Marco Crespi, che avrà così la sua possibilità di mettersi in luce in una piazza di prestigio che conferma di avere con il Cusio una via privilegiata, dopo i trasferimenti estivi (in realtà approntati anche questi nello scorso inverno) di Messias, che si sta rivelando uno dei giocatori più performanti dell'intera Serie B, e dei laterali francesi Evan's e Petris, quest'ultimo ritornato in prestito in C per giocare con il Bisceglie. Crespi farà lo stesso percorso, perché fino al termine della stagione rimarrà in forza al Gozzano per poi trasferirsi in Calabria da dove poter spiccare il volo, magari ritrovandosi nella prossima stagione addirittura in Serie A visto che i pitagorici sono nelle posizioni altissime della classifica cadetta.

Che qualcosa si doveva fare in attacco era comunque chiaro a tutta la dirigenza rossoblu e l'interessamento per Doudou Mangni ha messo subito in chiaro che il reparto avanzato sarebbe stato profondamente diverso al termine delle contrattazioni. Su Mangni, che arrivava da una stagione in doppia cifra a Monopoli ma non era riuscito a sfondare in questa stagione a Catanzaro anche per diversi problemi fisici che l'hanno fatto essere a disposizione solo a mezzo servizio, c'era tante franchigie importanti di Serie C, a cominciare dal Catania che pareva aver ormai messo le mani sul giocatore che era seguito da vicino anche da Cesena e Robur Siena. Gozzano si è però rivelata la piazza giusta per trovare spazio e giocare con continuità i prossimi mesi di stagione, che saranno propedeutici ad un ritorno dell'attaccante in giallorosso (il trasferimento in Piemonte prevede la formula del prestito secco). Classe '93, Mangni gravita ancora nell'orbita dell'Atalanta nel cui settore giovanile è esploso e vanta importanti esperienze in Serie B con le maglie di Modena, Latina e Ascoli oltre ai passaggi esteri in Turchia (Sanliurfarspor) e Portogallo (Olhanense).

Dopo Mangni il Gozzano ha chiuso nelle ore finali del mercato anche con Matteo Momentè, 32enne punta in forza ai toscani della Pianese che in stagione ha messo insieme 17 presenze e 6 reti, rendendolo uno degli attaccanti più prolifici dell'intero girone A di Serie C. Tante le squadre girate in una carriera ormai durata quasi due decenni per l'attaccante veneziano esploso nel Montebelluna prima di entrare nell'orbita Inter, che ha trovato la sua base nel Varese che ha mantenuto il cartellino del giocatore per parecchie stagioni: Venezia, Sambenedettese, Teramo, Albinoleffe, Cremonese, Mantova, Bassano, Ancona, Modena, Virtus Verona, Pistoiese e Pianese le tappe di un viaggio che hanno reso Momentè un'attaccante di categoria in grado di gonfiare la rete con tutte le casacche che ha indossato.

Sul fronte partenze, era attesa quella di Demiro Pozzebon che torna all'Avellino dopo aver fallito in maniera sostanziale la chance Gozzano. Nelle ultime settimane le prestazioni sconcertanti dell'attaccante, resosi protagonista di alcuni errori clamorosi sotto porta che hanno affossato il cammino dei rossoblu, è parso avulso dal progetto cusiano e ha preferito ritornare in Irpinia dov'era già stato in due riprese con buoni risultati. Con l'addio di Pozzebon arriva anche quello di Vitor Barreto, praticamente mai visto in rossoblu a causa degli infortuni che ne hanno minato gli ultimi anni di carriera. Partenze anche in difesa e a centrocampo dove lasciano Matteo Di Giovanni, destinato a vestire i colori del Latina, e Alessio Salvestroni che ritornerà in Serie D per indossare la maglia dei toscani del Ponsacco.

La classifica parla chiaro, al Verbania serve un deciso cambio di passo per restare lontano dagli ultimi due posti che significherebbero retrocessione diretta in Eccellenza e per puntare alla salvezza diretta senza neanche passare attraverso i playout, condizione che a detta della società "è sicuramente alla portata del gruppo completato attraverso il mercato, che ha messo nelle condizioni la dirigenza di fornire a mister Crotta una rosa competitiva e motivata".

Una motivazione che però in casa biancocerchiata è venuta a mancare nella delicata sfida interna con il Fossano, compagine che sul campo non ha mostrato caratteristiche migliori rispetto alla formazione lacuale se non dal punto di vista della concretezza e dell'attenzione, tutte doti che hanno permesso ai cuneesi di violare il "Pedroli".

Sul mercato si è corso ai ripari per mettere una pezza all'assenza di Luca Panzani, che ha già chiuso la sua stagione causa infortunio unito ad una fastidiosa pubalgia che terranno il giocatore per lungo tempo lontano dai campi di calcio. Al suo posto ecco Andrea Riva, difensore classe 2001 che la dirigenza biancocerchiata ha prelevato dalle formazioni giovanili del Como e che dovrebbe già essere a disposizione anche per la trasferta di Chieri che domenica ci dirà come è uscito il Verbania dal periodo legato al calciomercato.

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:GOZZANO CalcioMercato