Oleggio, Ganci lancia la volata-salvezza: "Prossime gare fondamentali" - I AM CALCIO NOVARA

Oleggio, Ganci lancia la volata-salvezza: "Prossime gare fondamentali"

Il Ds dell'Oleggio Victor Ganci
Il Ds dell'Oleggio Victor Ganci
NovaraEccellenza Girone A

L'Oleggio è reduce da un avvio di 2020 scintillante in cui, nelle quattro partite fin qui giocate, è stato capace di racimolare otto punti su dodici dando tutt'altro aspetto ad una classifica che a fine 2019 poneva la compagine novarese tra le maggiori indiziate ad un posto playout o, peggio, a scendere direttamente in Promozione. Un ruolino di marcia che sfiora quello delle prime della classe e che assume ancora più peso se si scorrono le squadre con cui la formazione di Roano ha dovuto incrociare i tacchetti, ossia Aygreville, La Pianese, Borgaro e infine Ro.Ce.

Oltre al tecnico che ha rivoltato come un guanto una rosa che presentava diverse lacune per la categoria, gran parte del merito va ascritto alla società che ha saputo cambiare rotta al momento giusto intervenendo pesantemente sul mercato per affidare al tecnico, scelto per l'avvicendamento con Dossena, una rosa all'altezza di una squadra che nutre l'ambizione di concludere il proprio campionato con la salvezza. Società di cui il direttore sportivo Victor Ganci si fa portavoce: "Abbiamo lavorato per mettere a disposizione dell'allenatore una rosa che fosse non solo più ampia ma anche più pronta a giocarsi la salvezza in Eccellenza rispetto alla squadra con la quale siamo partiti all'inizio della stagione e questo inizio di girone di ritorno sta premiando le nostre scelte. Siamo consapevoli di poter raggiungere l'obiettivo della salvezza, la classifica in questo momento dice che abbiamo scalato delle posizioni ma siamo ancora lì e all'orizzonte abbiamo due scontri diretti fondamentali (con Rivoli e Città di Baveno nel giro di una settimana, n.d.r.) che valgono sei punti ognuno e dobbiamo farci trovare pronti altrimenti ciò che è stato fatto nelle ultime settimane perde tutto il suo valore".

Nell'Oleggio si vede in maniera marcata la mano di mister Roano che ha saputo ridisegnare la squadra partendo da una situazione certo non semplice ma il mercato invernale della formazione "orange" ha rivoluzionato la squadra che, soprattutto in alcuni punti cardine del campo, può disporre di forze nuove e di ritrovate motivazioni. "Dopo la vittoria ottenuta nella scorsa stagione - continua Ganci - la cosa più logica era programmare una stagione che permettesse ad una società come l'Oleggio di mantenere la categoria senza essere di passaggio in Eccellenza; ce lo impone la piazza ma anche alcune scelte compiute a livello societario, come la nascita del Centro Federale presso la nostra struttura o l'intervento per dotare il centro sportivo di campi in sintetico, che hanno dato valore al lavoro che si sta svolgendo ad Oleggio. Ci siamo confrontati in società perché bisognava fare il punto dopo l'addio di un allenatore come Dossena che ha dato tanto alla società e l'arrivo di Roano, che ha avuto il merito di dare un altro tipo di mentalità ai giocatori, intervenendo soprattutto su questo aspetto su una rosa comunque valida. Il mister ha portato entusiasmo, consapevolezza nei propri mezzi, carisma e un lavoro diverso nello spogliatoio e sul campo ma non aveva certo chiesto di cambiare tanto a livello di rosa nel corso del mercato né la società avrebbe voluto cambiare così tanto: ci siamo trovati a fronteggiare una serie di scelte dei giocatori stessi che hanno chiesto di andare via, chi perché molto legato a mister Dossena come ad esempio Salvigni e chi perché ha avuto altre richieste da categorie inferiori per andare a giocare un po' di più com'è capitato a giocatori come Maio, Zoccheddu e Facchinetti; sapevamo però dove andare ad intervenire e, anche se per qualche giorno ci siamo allenati davvero in pochi, con la fiducia di tutto l'ambiente abbiamo costruito un gruppo di giocatori forse più adatto alla categoria inserendo pedine come Marianini, che seppur giovane ha alle spalle una carriera con società importanti, oppure Bastianelli oltre a due giovani importanti per l'Eccellenza come Cerutti e Casarotti, tra i tre o quattro giovani migliori della categoria. Il sigillo è stato Ceria, un colpo che forse nessuno si sarebbe aspettato ma che siamo stati ben lieti di prendere nel momento in cui si è palesata l'occasione trovando l'accordo in cinque minuti. Abbiamo giocatori più consapevoli dei propri mezzi e dobbiamo sfruttare, come stiamo facendo, il fattore casa che per noi diventa fondamentale".

A livello di campo si tende a guardare all'immediato, preparando partita dopo partita senza alzare troppo la testa, ma è naturale che in cabina di regia bisogna avere una visione d'insieme e un respiro un po' più ampio. Tabella non se ne fanno mai ma ad Oleggio sanno già quale potrebbe essere lo snodo fondamentale della stagione. "E' giusto che chi lavora sul campo guardi alla quotidianità e quindi al Rivoli che affronteremo domani, noi invece sappiamo che le gare con i torinesi e con il Baveno diventano fondamentali perché dopo ci troveremo ad affrontare due corazzate come Borgovercelli e PDHAE; dobbiamo cercare di mettere in cascina quanto più fieno possibile nelle gare alla nostra portata perché dopo questo mese, con anche un turno infrasettimanale tra marzo ed aprile, i fattori potrebbero essere molti. Ora stiamo bene, dobbiamo sfruttare questo momento per fare punti per poi guardare al futuro con occhi diversi programmando la salvezza diretta o, se non si riesce, almeno un posizionamento che ci consenta di giocare i playout in casa. Sappiamo che l'obiettivo dell'Oleggio è quello di salvarsi, non importa come, e sappiamo anche che ad oggi la classifica avulsa ci posizionerebbe addirittura fuori dalla zona playout: questa è la base di partenza, i prossimi quindici giorni potrebbero dire tanto della stagione dell'Oleggio".

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:OLEGGIO Eccellenza Girone A