Sparta, Zanardi applaude i suoi: "Mostrato l'atteggiamento giusto" - I AM CALCIO NOVARA

Sparta, Zanardi applaude i suoi: "Mostrato l'atteggiamento giusto"

Paolo Zanardi, tecnico della Sparta
Paolo Zanardi, tecnico della Sparta
NovaraPromozione Girone A

Tutto sommato il pareggio interno con il Città di Cossato può essere considerato un ulteriore step di crescita per la Sparta Novara. Un passo in avanti di cui è soddisfatto per primo il tecnico, Paolo Zanardi, che applaude al carattere mostrato dai giocatori in campo che hanno saputo tenere botta anche nelle pieghe negative della partita, quando i biellesi hanno ribaltato la situazione iniziale favorevole ai padroni di casa: "E' stata una partita ben giocata da due squadre che hanno cercato di vincere in tutti i modi, com'è giusto che sia, pensando più ad attaccare che a difendere. Bisogna dire bravi agli attacchi ma è innegabile che qualche errore in difesa ci sia stati, altrimenti non vengono fuori sei gol; lo spirito però è quello giusto, in un campionato così equilibrato bisogna giocarsi tutte le partite con l'ambizione di fare risultato sempre".

Una partita ben preparata dalla Sparta che ha colpito sui punti deboli degli avversari, sfruttando le palle inattive con scientifica regolarità tanto che tutte e tre le reti novaresi sono arrivate partendo da questo fondamentale: "Bisogna fare la tara su quelli che sono stati i nostri meriti e i demeriti dei nostri avversari, però ovviamente si cerca di arrivare sempre preparati alla domenica svolgendo il lavoro in settimana, anche se tutto ciò non sarebbe possibile senza poter contare sulla qualità dei calciatori e credo che nella rosa della Sparta di qualità ce ne sia molta. Poi una gara è piena di imprevisti, è fatta di episodi che possono indirizzare la partita, e per questo diventa importante affrontare ogni incontro con l'atteggiamento giusto: ci stiamo avvicinando ai mesi di marzo e aprile, quando arriveranno le partite che contano per la classifica, e arrivarci in queste condizioni ci dà sicuramente una marcia in più".

Perché se un appunto andava mosso alla Sparta Novara nelle scorse stagioni, era quello di tirare troppo presto i remi in barca dopo un girone d'andata di buon livello, rischiando nel finale di campionato di vanificare tutto il lavoro stagionale. Un aspetto su cui in casa bianconera si è lavorato a fondo affinché non succeda ancora: "Stiamo cercando di lavorare in maniera diversa quest'anno rispetto allo stesso periodo della scorsa stagione, mantenendo alto il livello di attenzione durante la settimana e la qualità del lavoro; detto questo, il periodo dell'anno è quello in cui si paga qualche infortunio in più, magari si accumulano le squalifiche dovute alle somme dei cartellini e resto convinto che le difficoltà patite nelle scorse stagioni fossero dovute anche a questi aspetti, a cui tutte le società devono fare fronte e che su di noi sono arrivate praticamente tutte assieme".

Un'attenzione, quella posta da tutto lo staff tecnico spartano, dovuta anche al fatto che mai come quest'anno la squadra bianconera sembri una seria candidata a giocarsi fino in fondo un posto nei prossimi playoff: "Credo sia ancora presto per parlare del piazzamento finale - recita Zanardi - anche perché non è detto che arrivare nei primi cinque posti ti dia la certezza di disputarli, i playoff. Davanti le squadre stanno iniziando ad ingranare e bisognerà fare attenzione a non accumulare troppo distacco dalle prime della classe. In questo momento l'obiettivo è rimanere aggrappati a questa ammucchiata che ti dà tanti stimoli, facendo attenzione a non distrarsi troppo perché tra i playoff e i playout ci sono poco più di una decina di punti: è ancora il momento di mettere fieno in cascina per magari stare tranquilli più avanti".

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese