Tamborini, il punto di vista del Feriolo: "Fateci tornare a giocare" - I AM CALCIO NOVARA

Tamborini, il punto di vista del Feriolo: "Fateci tornare a giocare"

Il Feriolo
Il Feriolo
VcoPrima Categoria Girone A

Negli scorsi giorni è stato giustamente dato molto spazio alla discussione circa la richiesta di annullamento dei campionati presentata da un buon numero di società dei nostri campionati dilettantistici, ospitando anche sulle nostre pagine le parole di alcuni tra i presidenti più convinti nel sostenere la tesi concretizzatasi nella formale presentazione al Presidente del Comitato Regionale piemontese Christian Mossino di una lettera ufficiale. 

Ci sono però anche altri punti di vista, altre realtà del nostro calcio provinciale che hanno assunto una posizione differente non firmando la suddetta lettera e alle quali va garantito uguale spazio per snocciolare le proprie motivazioni sul perché di questa scelta che potrebbe apparire controcorrente in questa momento ma che in realtà riassume il pensiero di una grande parte delle società esistenti sul nostro territorio. Tra queste il Feriolo, che è voluto intervenire sulla questione tramite il proprio Direttore Generale William Tamborini"Ho letto con attenzione tutto quanto è stato scritto attorno alla questione dell'annullamento dei campionati e credo che molte delle cose che sono state dette sono assolutamente condivisibile, soprattutto quando si parla di salute che deve essere messa sempre al primo posto rispetto a tutto il resto. Credo però che sia anche molto prematuro chiedere di annullare tutto senza sapere come e quando finirà questa emergenza: noi come società riteniamo che ci siano degli organi preposti per prendere queste decisioni e mi sembra brutto prendere posizione per cercare di forzare in qualche modo la mano alla Federazione. Ho letto addirittura di possibili ritiri di squadre se la Federazione dovesse prendere una decisione diversa da quella che viene a gran voce richiesta: mi sembra un ricatto, un aut aut che in questo periodo, con tutto quello che sta succedendo, mi pare fuori luogo".

Tamborini ci tiene però a chiarire ancora meglio quello che vuole dire per evitare che le sue parole possa essere travisate o viste come un attacco contro le società firmatarie della missiva per Mossino: "Ho grande rispetto delle squadre che hanno tenuto questa decisione opposta alla nostra, sono molto amico per esempio del presidente dello Stresa Pozzo così come c'è molta stima per tutti gli altri che nel corso di questi anni abbiamo spesso incontrato sui campi da calcio, l'aspetto principale del mio pensiero è un altro. Capisco che per società che hanno degli impegni economici più pesanti dei nostri e magari tante squadre di settore giovanile le difficoltà possono essere amplificate, quest'aspetto è condivisibile e non stento a crederlo; dico però che il calcio nelle nostre categorie è dilettantismo allo stato puro, dovrebbe essere prima di tutto gioia, divertimento ed aggregazione per cui se si potesse ripartire, tornando a giocare per completare un campionato già iniziato, sarebbe anche un modo per tornare alla normalità, dare un segnale di distensione che chiuda un periodo negativo per tutti. Le cose in questo momento sono probabilmente più grandi della discussione sul finire o non finire un campionato".

Ci sono però problematiche oggettive che interverrebbero nel momento venga presa la decisione di portare a termine in qualche modo la stagione, soprattutto a livello di tempistiche perché giocoforza si andrebbe oltre quel termine naturale che era stato fissato per la fine di aprile o l'inizio di maggio. Un falso problema per la società gialloblu che si dice pronta ad andare avanti fin quando servirà: "Non avremmo problemi - continua Tamborini - anche se si dovesse ripartire all'inizio di maggio per andare avanti fino a giugno o anche luglio, soprattutto se la Federazione facesse uno sforzo per spostare la scadenza dei tesseramenti dalla fine di giugno al 30 di luglio. Secondo me sarebbe un segno importantissimo e ci porterebbe al di là di ogni possibile problematica economica che, ognuno con le debite proporzioni, abbiamo tutti perché lo sponsor per una società di Eccellenza e tanto vitale quanto per una di Prima categoria".

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:FERIOLO Prima Categoria Girone A

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche