Ghirelli: "Da sciacalli utilizzare il coronavirus per non pagare" - I AM CALCIO NOVARA

Ghirelli: "Da sciacalli utilizzare il coronavirus per non pagare"

Francesco Ghirelli
Francesco Ghirelli
CataniaSerie C

Dopo la nota del Catania che chiede alla Lega Pro di applicare la clausola di "forza maggiore" per i pagamenti degli stipendi, arriva la risposta della Lega Pro.

Durissima presa di posizione del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, in merito alla questione stipendi per i giocatori di Serie C"Come negli ospedali ci sono gli sciacalli che lucrano sulle mascherine, nel calcio ci sono sciacalli che telefonano a club dicendo che loro hanno trovato la strada per non pagare i calciatori per causa di forza maggiore poiché non si allenano e non giocano. I club hanno quasi tutti rispettato il pagamento degli emolumenti, noi come Lega Pro abbiamo compiuto uno sforzo economico stra.ordinario per anticipare risorse ai club. Oggi abbiamo iniziato una trattativa con AIC sul come affrontare la crisi e vedere di far sacrifici entrambi. Questa è la strada. La credibilità così conquistata ci consentirà, a noi del calcio sociale, a noi del calcio che fa bene al Paese di chiedere interventi da parte del governo nel prossimo decreto. Credibilità che aumenterà perché noi presenteremo presto, in accordo con FIGC, un vero piano di governo della crisi in cui ci saranno anche azioni endogene per tagliare costi".

Ad Unica Sport Ghirelli precisa: "La mia nota non si riferisce al Catania, non ci penserei nemmeno lontanamente. Le società hanno tutto il diritto di difendere i loro interessi. Se avessi problemi con il Catania, avrei chiamato il Catania. La nota era riferita ad alcuni studi di avvocati che in queste ore stanno telefonando ai club come avvoltoi: sostituiscono gli oneri dei calciatori con la loro parcella".

"Se la richiesta di sospensione dei pagamenti del Catania sarà accolta? Io sono il presidente, ho visto che ci sono atti presso la giustizia sportiva e, visto il mio ruolo, devo astenermi da ogni commento. Non avrei mai indirizzato una nota del genere al Catania. Se gli etnei saranno penalizzati? Non me lo chiedete, ritorno nella mia funzione di presidente. Essendoci in corso una procedura, mi astengo dal parlarne, sono obbligato a farlo".

Andrea Carlino

Leggi altre notizie:CATANIA Serie C