Coronavirus-Italia 35.713 casi e 2.978 morti. Bollettino del 18 marzo - I AM CALCIO NOVARA

Coronavirus-Italia 35.713 casi e 2.978 morti. Bollettino del 18 marzo

Coronavirus 18 marzo
Coronavirus 18 marzo
LecceRubriche

Il nuovo aggiornamento sui numeri della pandemia di Coronavirus in Italia. I dati sono aggiornati alle ore 18.00 del 18 marzo 2020 e forniti dalla Protezione Civile. Vediamo quindi qual è la situazione nel nostro paese.

I DATI IN ITALIA - In Italia da quando è iniziata l'epidemia di Coronavirus, sono 35.713 le persone che hanno contratto il Virus, 2.648 nuovi infetti in più rispetto al dato di ieri(mancano però i dati della Campania). Di queste 2.978 sono decedute con un incremento di 475 rispetto a 24 ore fa e 4.025 sono guarite(+1.084 rispetto a ieri). Attualmente i soggetti positivi, quindi esclusi decessi e guarigioni, sono 28.710.

I DATI NEL MONDO - Continua l'emergenza in Spagna dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 2.084 nuovi contagi e 90 decessi. Attualmente in terra iberica il numero totale di casi è salito a 13.910. Intanto il Governo ha deciso di chiudere gli Hotel chiedendo a tutti i turisti di rientrare nei propri paesi. Numeri importanti anche in Germania dove in un solo giorno si contano quasi 2 mila nuovi contagi con il totale arrivato a 11.302. Nel Regno Unito i nuovi casi registrati sono 676, c'è da registrare il cambio di strategia di Boris Johnson che ora ha annunciato che si procederà ad effettuare almeno 25.000 tamponi al giorno. Negli Stati Uniti i casi sono 7.568 con un incremento di 1.157 contagiati rispetto a ieri. Lo stato di New York è al momento quello più colpito con quasi due mila e cinquecento casi. La Cina continua nella media di 1 caso al giorno a Wuhan, mentre gli altri 12 registrati nelle ultime 24 ore sono d'importazione. Anche in Iran la diffusione del contagio resta costante, più di mille casi al giorno e un totale arrivato a toccare quota 17.361 contagiati. Misure dure in Albania dove è stato imposto il coprifuoco: si potrà circolare solo in due fasce orarie: dalle 6 alle 10 e dalle 16 alle 18, da domani sarà anche vietato camminare in gruppo o con altre persone, attualmente si contano 59 casi e 2 vittime. In tutto il mondo, oggi, si sono superati ampiamente i duecentomila casi.

POSSIBILE STOP ATTIVITA' FISICA ALL'APERTO - Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, intervistato dal Tg1, ha dichiarao che "nelle prossime ore dovremo prendere in considerazione la possibilità di divieto completo di attività fisica all'aperto. Abbiamo lasciato questa opportunità perché ce lo ha consigliato la comunità scientifica. L'appello è sempre quello di restare a casa, se non sarà ascoltato dovremo porre un divieto assoluto in tal senso".

L'8% DEI CONTAGIATI SONO OPERATORI SANITARI - In Italia circa l'8% dei contagiati sono operatori sanitari, praticamente il doppio rispetto a quanto è successo in Cina. La denuncia parte dalla Fondazione Gimba che è un'istituzione senza fini di lucro di diritto privato. I dati forniti dall'Iss sono stati rielaborati ed è stato rilevato che attualmente sono 2.629 gli operatori sanitari contagiati nella pandemia di Coronavirus. I dati sono aggiornati a ieri e il presidente dell'istituzione fa notare come: "sia un numero enorme".

Qui i dati delle Protezione Civile aggiornati giorno per giorno in Italia, per Regione e Provincia.

Matteo Pagano